Apnea, Chiara Obino tenta il record -86 nella sua Sardegna

La prima giornata del trofeo Fabrizio Accorte

CAGLIARI. Assalto agli 85 metri: la cagliaritana Chiara Obino tenterà di battere domani 27 luglio nelle acque di Villasimius il record mondiale di apnea in assetto costante ora nelle mani delle «rivali» Alenka Artmik (Slovenia) e Natalia Zharkova (Ucraina). Il primato è stato ottenuto lo scorso anno in Turchia. Ma Obino cercherà di riprendersi il titolo di «regina degli abissi» nella sua Sardegna in occasione della prima giornata del trofeo Fabrizio Accorte.

La apneista sarda, 42 anni, di professione dentista, si è preparata duramente e ha concluso gli allenamenti in vista di questo importante

appuntamento. Nel 2016 Obino aveva ottenuto il record mondiale a Ustica scendendo alla profondità di 81 metri.

Ora però, per riprendersi il primato, dovrà arrivare a 86 metri. Campo di gara sarà Villasimius. Così ha voluto Chiara: se dovrà essere record, sarà nella sua isola

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro