Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

La nuova dirigenza del Monte Alma sceglie mister Baldinu

NULVI. Le sconfitte o, come in questo caso, le sonore retrocessioni, spesso riescono a risvegliare l’orgoglio di una comunità sportiva e si trasformano in un vero toccasana. Così è successo in casa...

NULVI. Le sconfitte o, come in questo caso, le sonore retrocessioni, spesso riescono a risvegliare l’orgoglio di una comunità sportiva e si trasformano in un vero toccasana. Così è successo in casa Monte Alma che, dopo la recente retrocessione in Seconda categoria, ha visto la nascita di un nuovo e motivato gruppo dirigenziale deciso a prendere in mano le redini e le sorti della storica società sportiva nulvese che ha dalla sua ben 52 anni di gloriosa storia sportiva. Si è formata infatti una nuova cordata che è già al lavoro per allestire una buona squadra e ricominciare praticamente da zero. L’ispiratore è stato Lino Serra, vecchia gloria della squadra rossoblù e nuovo presidente, che ha convogliato nel direttivo Vincenzo Colombino (vice presidente), Daniele Casu (segretario), Marco Careddu (tesoriere), Gian Mario Campus (direttore sportivo) e un nutrito gruppo di consiglieri composto da Piero Fiori, Alberto Careddu, Mariolino Posadinu, Antonello Salaris, Angelo Verre, Ugo Murtas, Luca Posadinu, Antonio Sechi, Antonello Brozzu e Mauro Tedde.

Si è già trovato l’accordo sulla guida tecnica che è stata affidata a Giuseppe Baldinu, già allenatore del Pozzomaggiore, e si sta già intessendo quella che potrà essere la possibile rosa dei giocatori. Purtroppo lo stesso entusiasmo non si è registrato da parte di diversi giocatori locali su cui la nuova dirigenza aveva fortemente puntato e molti hanno scelto di giocare in altre squadre. Del nucleo locale fanno parte quindi il capitano Tonio Sanna, Stefano “Bullitta” Pinna e i giovani ex Don Bosco che nella scorsa stagione hanno fatto il loro esordio in rossoblù come Daniele Meloni, Antonio Serra, Iacopo Posadinu e Luca Spanu nonché i giovani Vincenzo Addis, Raffaele Pintus, Simone Sechi, Matteo Fiori, Giuseppe Falchi e Giuseppe Murtas. Graditi ritorni sono anche quelli di Gian Nicola Bezzu e Antonio Bezzu, mentre il nucleo dei forestieri è formato da Marco Fadda, Giuseppe Zichi, Luigi Fadda, Giommaria Baldinu, Felice Perino, Giuseppe Mura e Pasquale Deiana. Mister Baldinu sta già lavorando con loro per allestire una squadra che proverà a tenere alto il nome del Monte Alma e dare nuove soddisfazioni alla fedele tifoseria rossoblù.

Mauro Tedde