rossoblues 

Padoin e Dessena: che polmoni le loro energie non hanno confini

CAGLIARI. Istanbul, rieccoci. Revival in Turchia. Mercoledì alle 20 ore italiane, il Cagliari ritrova dopo un anno il Fenerbahce. Il 7 agosto del 2017 allo stadio "Sukru Saraçoglu'" finisce 1-0 per i...

CAGLIARI. Istanbul, rieccoci. Revival in Turchia. Mercoledì alle 20 ore italiane, il Cagliari ritrova dopo un anno il Fenerbahce. Il 7 agosto del 2017 allo stadio "Sukru Saraçoglu'" finisce 1-0 per i padroni di casa. In gol, Valbuena su punizione deviata nella propria rete da Cigarini. Il match rientra nei trasferimenti di Isla e Van der Wiel: da brivido l'equità dello scambio. Anche col Trabzonspor il precedente è ghiotto: il 20 ottobre 1993 la sfida vale per il secondo turno dell'Europa league. Finisce 1-1, con gol di Dely Valdes che pareggia la rete di Cirinky. Sabato Pavoletti e soci tornano allo stadio "Ataturk". Si gioca alle 18 italiane.

Ironmen. Energie senza confini: Padoin, Dessena e Barella brillano nel bilancio di fine stagione. I dati dei ventidue giorni di lavoro tra Aritzo e Pejo, evidenziano buone performance generali. Nessuna classifica ma il gruppo è in crescita: «Siamo soddisfatti, tutti - dice Bob Mura, medico sociale del Cagliari e direttore sanitario di Luna Rossa - si sono presentati
in ritiro in buone condizioni».

Amichevoli. I match in Turchia e quello in casa con l'Atletico Madrid, regina dell'Europa League. Il Cagliari e un trittico doc. Il test con i Simeone boys è d'oro. E non solo per i big Godin, Griezmann ed Hernandez. (m.fr.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro