Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Un gruppo di giovani salva il Bonorva: li guida Marruncheddu

BONORVA. Il futuro del Bonorva, che fino a qualche giorno fa sembrava ammantarsi di nero e chiudere una storia lunghissima e piena di successi, torna a illuminarsi grazie a un gruppo di ragazzi e...

BONORVA. Il futuro del Bonorva, che fino a qualche giorno fa sembrava ammantarsi di nero e chiudere una storia lunghissima e piena di successi, torna a illuminarsi grazie a un gruppo di ragazzi e ragazze che ha risposto “presente” all’appello del Comune per formare un nuovo gruppo dirigente. Una quindicina di giovani, fra i quali anche qualche ex dirigente e Giovanni Battista Sanna, il presidente che tre stagioni fa portò il Bonorva in Promozione, hanno eletto primo dirigente Roberto Marruncheddu; il vice è Sanna, cassiere Antonio Tedde, segretaria Marilena Cossu, diesse Sandro Mura, il quale ha già maturato una buona esperienza nello scorso campionato. I nuovi dirigenti hanno già richiamato in panchina Mario Fadda, allenatore che aveva lasciato un buon ricordo e che fu protagonista della scalata alla Promozione. Sarà coadiuvato dal vice Antonio Marinu e da Tore Fancellu (portieri). Fra i giocatori ci sono già alcune conferme importanti, come il veterano e capitano Salvatore Deriu e il forte centrocampista Andrea Mura. In corso trattative per comporre una rosa competitiva, già arricchitasi di un atleta esperto come Giuseppe Silvetti, e avrà l’apporto dei tanti giovani talenti locali cresciuti nella squadra biancorossa o in prestito, fra cui Mirko Mura e Mariano Solinas. (Nella foto da sinistra Cossu, Marruncheddu, Sanna e Tedde). (e.m.)