A colpi di pagaia rosa contro il tumore al seno

CAGLIARI. A colpi di pagaia all'insegna della solidarietà per compiere mezzo giro della Sardegna, 370 chilometri da Cagliari fino a San Teodoro in canoa polinesiana, fornita dall'associazione Sa.Spo....

CAGLIARI. A colpi di pagaia all'insegna della solidarietà per compiere mezzo giro della Sardegna, 370 chilometri da Cagliari fino a San Teodoro in canoa polinesiana, fornita dall'associazione Sa.Spo. E' l'impresa del team "Strange for life", composto da dieci donne e due uomini che si cimenteranno in mare aperto in un'avventura che si concluderà – dopo sette giorni di navigazione a tappe – in Gallura.

La manifestazione è stata presentata nella Rotonda del Lido, al Poetto di Cagliari, da dove domenica salperà alle 9.30 l'imbarcazione polinesiana da sette posti (scafo con bilanciere che si ispira alle piroghe utilizzate dai guerrieri Maori per colonizzare le isole del Pacifico) con a bordo un team femminile, che punterà la prua verso la prima tappa di Torre delle Stelle, insieme a due timonieri, Daniele Strano e Marco Frau: «Un percorso duro, le donne si alterneranno - spiega Daniele Strano, 45 anni, tre circumnavigazioni in kayak della Sardegna –: hanno da poco superato la patologia del tumore. L’obiettivo è raccogliere donazioni per l’ospedale Oncologico Businco di Cagliari».

Otto i comuni coinvolti: oltre i due di partenza e arrivo, saranno interessati Villasimius, Castiadas, Villaputzu, Bari Sardo, Tortolì e Orosei: «Sarà una traversata faticosa -
dice Betty Pintus, una delle dieci pagaiatrici speciali - , che comporterà disagi e sacrifici, come il caldo, dormire in tenda sulle spiagge. Ma ci siamo allenate per questo grande obiettivo, che non è solo sportivo ma soprattutto rivolto alla solidarietà».

Sergio Casano

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro