Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Altri 24 paesi sardi orfani del pallone

Continua la "moria" di squadre nei campionati minori: ad Alghero resta solo l'Audax in Seconda categoria

CAGLIARI. Due squadre non iscritte in Prima categoria, ben ventidue in Seconda, che, regolamenti alla mano, sono state escluse dai campionati e quindi cancellate dalla geografia calcistica isolana. Anche quest’anno, al di là di tutti gli sforzi che sta facendo il Comitato regionale della Figc per evitare questa sorta di “strage” estiva, purtroppo non si è potuto far nulla per impedire la capitolazione di diverse società. Tra queste spicca l’esclusione dell’Alghero, sodalizio con un passato molto importante (dieci anni fa era tra i professionisti, senza dimenticare le diverse partecipazioni ai campionati di serie D ed Eccellenza regionale). La città catalana così sarà senza la sua squadra più rappresentativa. Alghero però non è del tutto cancellata dal calcio dilettantistico isolano, visto che a rappresentarla è rimasta l’Audax Algherese in Seconda categoria, unica società cittadina perchè è uscoita di scena anche il Maristella.

In Seconda categoria oltre alle due formazioni catalane sono rimaste fuori anche Atzara, Belvì, Cribbio 78 Pimentel, Folgore Mamoiada, Isili, Osini, Ottana, Pagi Sassari, Pauli Arbarei, Progetto Calcio Cagliari, Santadi, Tresnuraghes, Accademia Dolianova, Atletico Cabras, Deximu Decimomannu, FBC Villacidro, La Foce Valledoria, Mineraria Carbonia, Santa Vittoria Esterzili e Sant’Anna 2010. Spariscono dalla mappa calcistica isolana anche Siliqua e Azzanì, la prima lo scorso anno era in Promozione, ed era retrocessa in Prima categoria dopo i playout contro il Gonnosfanadiga.

Per quanto invece riguarda i ripescaggi, il Comitato regionale della Figc ha provveduto a colmare i cinque posti vuoti in Prima categoria con le integrazioni di Meana Sardo, Isola Sant’Antioco, Serramanna, Villasimius, Bultei, ai primi cinque posti nella speciale graduatoria. In seconda invece da segnalare la diminuzione dell’organico da 153 a 127 squadre (alle 22 scomparse ci sono da aggiungere le fusioni tra Tempio e Star Sport Olbia, Atletico Cabras e San Marco Cabras, Montalbo e Siniscola Sporting, Sprint Ithir 2013 e Ittiri). Sono state ripescate Bindua, Minerva Villanova Monteleone, San Giorgio Flumini di Quartu, Sennori Santa Lucia, retrocesse in Terza al termine della passata stagione, e che avevano presentato regolare domanda di ripescaggio. (stefano serra)