Girone sardo-laziale-abruzzese in D

Oggi l’ufficializzazione del Consiglio di Lega, ma il fischio d’inizio del campionato rischia di slittare di una settimana

SASSARI. Conto alla rovescia per la composizione dei gironi della serie D. L’appuntamento è per questa mattina nella sede della Lega, a Roma, dove si riuniranno gli stati maggiori della categoria. Attualmente le società iscritte sono 167 (cinque le squadre targate Quattro Mori) e occorrerà procedere a un ripescaggio per completare l’organico ed evitare il rischio di un girone dispari. Le squadre sarde saranno probabilmente inserite in un girone del centro Italia con avversarie laziali e abruzzesi. In attesa dell’ufficializzazione l’ipotesi più probabile e che Lanusei, Budoni, Torres, Latte Dolce e Castiadas siano inserite nel girone G (lo stesso della scorsa stagione) con il Latina, l’Aprilia, l’Ostiamare, la Sff Atletico, il Trastevere, la Lupa Roma, l’Albalonga, il Ladispoli, il Monterosi, il Flaminia, l’Anzio (una della squadre ripescate), l’Aquila e l’Avezzano. L’ipotesi non dispiace alle nostre squadre che conoscono già le avversarie (anche se la neo promossa Torres ha fatto sapere di essere disponibile a spostarsi al nord) e che dal punto di vista logistico è uno dei gironi più comodi per la vicinanza con porti e aeroporti.

Vedremo se sarà così perchè anche la Lega di D è un po’ ostaggio dei problemi che stanno travagliando la serie B la C. Di certo non c’è più nemmeno la data di partenza del campionato che potrebbe slittare di una settimana. Non più il 2 settembre, come annunciato nei giorni scorsi, ma domenica 9. La prima settimana di settembre verrebbe utilizzata per il secondo turno della Coppa Italia slittato dopo il lutto che ha colpito Genova alla vigilia di Ferragosto.

Poche certezze anche sulla pubblicazione dei calendari. La Lega sperava di poterli sorteggiare già questa settimana ma i tempi si allungano e bisognerà armarsi di pazienza. Di certo c’è solo che le vincitrici dei gironi saranno promosse in C mentre le ultime due retrocederanno in D. Seconde, terze, quarte e quinte disputeranno i playoff per stabilire le avanti diritto ai ripescaggi, mentre terzultima, quartultima, quintultima e sestultima disputeranno i playout che determineranno
altre due retrocessioni (varrà però la formula del distacco in classifica limitato a un certo numero di punti). Il primo turno di coppa Italia, rinviato l’altro ieri, sarà recuperato domenica. Anche il questo caso manca l’ufficialità che arriverà però questa mattina.

A. L.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro