sms alla federazione 

Budoni, avvio di stagione in casa?

Mercoledì l’esordio con l’Ostia Mare, positivo il test ad Arzachena 

BUDONI. Il Budoni potrebbe iniziare la coppa Italia e il campionato sul proprio campo. La società ha infatti chiesto alla federazione una deroga che le consenta di disputare in casa le prime gare della nuova stagione visto che potrebbe slittare l’avvio della posa in opera del nuovo sintetico.

I lavori infatti dovranno essere effettuati non dal Comune ma da una società edile che anziché versare gli oneri di concessione all’amministrazione li utilizzerà per rimettere a nuovo il terreno di gioco. La Larus ha raggiunto nei mesi scorsi un accordo con il comune per realizzare i lavori allo stadio e si attende che si completino le pratiche burocratiche e il rilascio delle concessioni edilizie per far partire le opere che si spera, possano concludersi in autunno. Seppure con un tappeto consunto e liso la nuova stagione dovrebbe iniziare in casa per spostarsi poi a San Teodoro solo per il tempo necessario all’esecuzione delle opere.

In attesa di ricevere buone nuove sul campo, il tecnico Cerbone e i ragazzi che la società gli ha messo a disposizione continuano la preparazione in vista dell’esordio in Coppa Italia contro l’Ostia Mare. La gara ha subito l’ennesimo rinvio e si giocherà mercoledì. La società ha quindi approfittato della sosta per disputare sabato un amichevole ad Arzachena. Cerbone ha provato alcuni schemi e valutato le potenzialità dei nuovi arrivi in attesa di completare la rosa con due nuovi giocatori promessi dalla società, un difensore ed un centrocampista.

Il Budoni si è schierato con Trini in porta, Pantano, Rodriguez, Moro Varrucciu, Farris, Varela, Musu, Villa, Pusceddu e Spanu. Due a zero per l’Arzachena il risultato finale ma il Budoni si è mosso bene esprimendo un buon gioco trascinato da un Pusceddu in gran spolvero.

Mister soddisfatto quindi della buona prova dei suoi ragazzi che a tratti hanno messo sotto gli avversari. Squadra che sembra già in ottima forma anche se il via al campionato è stato posticipato al 16 settembre.

«Più che lo spostamento di date della coppa - dice il direttore sportivo Renzo Oggianu - quello che ci preoccupa è lo slittamento del torneo visto che probabilmente si sarà costretti a disputare gare infrasettimanali o utilizzare anche le
festività».

Si sa qualcosa in più sul girone? «In linea di massima, dovrebbe essere più o meno lo stesso dello scorso anno con trasferte nel Lazio e dintorni. Ma aspettiamo l’ufficialità visto che nei prossimi giorni sapremo tutto. Noi siamo pronti»,

Sergio Secci

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro