Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Nuorese, mix dal gusto esotico

Grecia, Nigeria, Brasile per un cocktail di esperienza e gioventù nel team che riparte dall’Eccellenza

NUORO. Un mix tra alcuni elementi di esperienza e una nidiata di giovani speranze: questa la Nuorese in vista del prossimo campionato di Eccellenza regionale secondo gli intendimenti del presidente Michele Artedino, che inizia il settimo anno alla testa della società verdazzurra. Nella rosa, tra i “senior” spicca il trentaseienne nigeriano Oniyekachi Okonkwo, detto Tico, di ruolo mediano. Vanta un centinaio di presenze nelle massime serie di alcuni Paesi, con squadre del Sud Africa ed europee. Come gli svizzeri dello Zurigo, con i quali nel 2009 ha giocato la Champions, nello stesso girone di Milan e Real Madrid.

L’altro elemento di lungo corso è il piemontese di Mondovì Gianluca Rolandone, centrocampista, vicino alla serie A col Torino e poi protagonista di una buona carriera tra terza e quarta serie. L’ultima stagione è stata in D, con la maglia del Castellazzo Bormida. L’apporto di esperienza è quello che la società e il mister Fabio Fraschetti si aspettano anche dalla mezzala locale Fabio Cocco, nel suo caso anche per la lunga frequentazione dell’Eccellenza, con le maglie della stessa Nuorese, e in successione di Orrolese, Calangianus, Torres e Monastir Kosmoto.

Per la difesa la dirigenza punta su Giacomo Nanni, 23 anni, una carriera sinora giocata in Romagna, e Francesco Flavioni, 21 anni, arrivato dal Real Giulianova. La conferma, l’unica peraltro rispetto alla stagione passata, è quella di Samuele Rosano, 20 anni, di Moncalieri. Reparto in ogni caso da completare, tanto che già da questa settimana ci dovrebbero essere ulteriori innesti. Mentre è stato sistemato il ruolo di portiere, con l’ingaggio di Pepas Dimistros, 20 anni, di nazionalità greca. Chi l’ha segnalato alla Nuorese garantisce su doti tecniche e affidabilità, fattori che pesano se si considera che nel campionato scorso, concluso con la retrocessione, tra le pecche c’è stata proprio quella dell’estremo difensore.

Dalla Grecia la Nuorese ha importato anche l’attaccante Konstantinos Galeadis, 19 anni, che ha giocato l’ultima stagione con la maglia dell’Ae Larisa Uzo, club della massima serie ellenica. Il reparto avanzato potrà giovarsi anche del brasiliano Donigatti Menestrina Muriel, 22 anni, scuola Vasco de Gama. Da alcuni anni in Italia, ha fatto parte delle giovanili del Milan, prima di giocare con Viterbese, Serpentara e Cynthia.

In attesa che la rosa sia completata, gli effettivi a disposizione di Fraschetti continuano la preparazione, con due sedute giornaliere. La settimana passata anche le prime prove sul grado di apprendimento degli schemi di gioco nelle amichevoli con il Cagliari Under 17 e col Fonni, formazione che milita nel torneo di Promozione. Il tutto in attesa dell’esordio in Coppa Italia, domenica 2 settembre (ore 17 al “Frogheri”) con il Tonara, prima uscita davanti ai tifosi. C’è una certa attesa, ma allo stesso tempo l’atteggiamento di chi prima di scaldarsi vuole vedere il responso del campo.

Francesco Pirisi