i giocatori 

Cabeccia: «Pensiamo positivo». L’ex Congiu: «Che emozione»

SASSARI. Prima ci ha messo lo zampino, firmando di fatto l'autogol con cui nell'amaro finale si è decisa la partita. Poi ci mette la faccia, arrivando in sala stampa a dare voce alla squadra...

SASSARI. Prima ci ha messo lo zampino, firmando di fatto l'autogol con cui nell'amaro finale si è decisa la partita. Poi ci mette la faccia, arrivando in sala stampa a dare voce alla squadra biancoceleste. Marco Cabeccia ha l'età e l'esperienza per gestire il “momento -no” del suo Latte Dolce, personale e di gruppo, e invece di stizzirsi o amareggiarsi sfoggia calma e tranquillità. «Gli episodi possono essere benevoli o sfavorevoli e nell'arco di una gara possono risultare decisivi. Certo siamo delusi per come è finita, ma preferiamo guardare alle indicazioni positive piuttosto che puntare l'attenzione solo sul gol-beffa e sul risultato. Questi 90' ci saranno molto utili per il campionato, non dimentichiamo che è stata una partita difficile, di fronte avevamo una squadra che gioca bene». Però è d'obbligo soffermarsi sul rimpallo che a un passo dai rigori ha dato il via libera alla qualificazione al secondo turno di Coppa degli ogliastrini. Una vera e propria beffa che suo malgrado lo ha visto protagonista. «Ancora non so bene come è andata su quel pallone, ma il rammarico è doppio perché poco prima – ricorda Cabeccia – avevamo avuto due splendide occasioni per segnare».

Biancoceleste fino a pochi mesi fa, Andrea Congiu veste con disinvoltura i panni dell'ex ed esulta per il successo della sua nuova squadra, il Lanusei. «Certo è strano, ma anche stimolante ed emozionante, ritrovarsi contro i vecchi compagni e tornare sul campo che era mio. Con il Latte Dolce ho vissuto tante belle stagioni, ma adesso sto bene con questa maglia e dico
che siamo stati bravi e fortunati a vincere questa partita, molto equilibrata e sempre combattuta. Nonostante i numerosi cambi in formazione si è vista una grandissima prova di squadra e all'occasione non sfruttata dagli avversari abbiamo risposto sfruttando la nostra». (sa.u.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro