Doppietta di Cocco: Nuorese già in palla

La prima uscita ufficiale dei verdeazzurri regala un bel successo contro il Tonara. Domenica l’attesa gara di ritorno 

NUORO. La prima uscita ufficiale della Nuorese porta la vittoria contro il Tonara, nell’andata della Coppa Italia dilettanti. Due a zero il finale, con una doppietta di Fabio Cocco che torna a vestire la squadra della sua città dopo 4 stagioni di assenza. Vittoria che vale anche come ipoteca per il passaggio del turno, che si deciderà domenica prossima nel centro del Gennargentu.

Perché se il torneo di Eccellenza è l’impegno primario della stagione, il club di via Aosta non sembra voler disdegnare neppure la coppa, che tra l’altro apre una delle strade per la promozione alla serie “D”. La formazione vista ieri al “Frogheri” è stata per una parte importante fatta di giovanissimi, per lo più provenienti dall’Atletico Calcio, società con la quale il presidente Michele Artedino ha stretto un accordo per la valorizzazione congiunta del settore giovanile. Tra le presenze attese ieri è mancata quella di maggior richiamo, ossia il centrocampista nigeriano Tico, bloccato in un inconveniente nel transfer, che tuttavia sarà risolto in settimana. Tra gli stranieri è stata invece la prima volta con la maglia verdazzurra per i greci Peppas, portiere accreditato di buoni numeri, e per l’attaccante Galedis. Mentre il brasiliano Muriel è partito dalla panchina, per poi entrare nell’ultimo quarto d’ora al posto di Cocco. All’opera anche i “continentali”, Cucchi (ex Santarcangelo), Nanni (arrivato dal Riccione), Guazzaroni (ex Anzio) e Rolandone, l’anno scorso al Castellazzo, che fanno parte dell’intelaiatura pensata dall’allenatore Fabio Fraschetti.

Prima del ritorno di domenica a Tonara, sono attesi in città alcuni nuovi giocatori, tutti di esperienza, in grado di completare i diversi reparti. Il primo risultato sul campo sono i tre punti di ieri contro i rossoneri di Michele Tamponi, calangianese, con un passato da terzino di temperamento con le maglie di Calangianus, Olbia sino alla Torres di Gianfranco Zola e Mario Piga. Formazione per la verità ancora in debito di condizione e anche di uomini, che capitombola dopo sette minuti su una sventola di destro di Fabio Cocco, dai 25 metri. Gol che per un certo tempo accontenta anche gli uomini di Fraschetti, ancora a corto di geometrie e anche di un po’ di verve, perché in campionato ne servirà in dosi maggiori. Ci ripensa la stessa mezzala verdazzurra a richiamare l’attenzione del pubblico, quando al 19’ dal vertice destro dell’area inventa una conclusione a rientrare che batte Bagnara. Il Tonara si affaccia nell’area dei padroni di casa solo alla mezzora, con doppio tentativo di Lai e Pili. Nella ripresa stesso copione. Cocco si rende pericoloso al 52’, ma questa volta il tiro dal limite
è fuori di qualche centimetro. Poi altri tentativi dei verdeazzurri, con Alfano, Rolandone e Muriel, ma senza che il risultato cambi. L’ultimo guizzo è merito dei rossoneri di Barbagia, ma l’arbitro becca in fuorigioco Saias che tenta di superare Peppas.

Francesco Pirisi

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro