Magliona mette tutti in fila sui tornanti di Pedavena

Vittoria nella classifica assoluta, successo in gara 2 e terza piazza in gara 1 Il pilota leader del campionato Civm: «Premiata la mia testardaggine»

PEDAVENA. Vittoria nella classifica assoluta, netto successo in gara 2 e terzo posto in gara 1 (complice le sfavorevoli condizioni meteo con la pioggia caduta copiosa durante la sua prova) per Omar Magliona nella trentaseiesima edizione della classica Pedavena-Croce d'Aune disputata ieri. La tradizionale gara sullo spettacolare e impegnativo tracciato di 7785 metri dei monti del bellunese, nona prova del campionato italiano velocità montagna (CIVM), ha visto il pilota sassarese recitare un ruolo da assoluto protagonista sin dalle prove cronometrate ufficiali di sabato. Magliona, sempre alla guida del prototipo francese Norma M20 FC Zytek, seguita dal team Fagioli e dalla Pirelli, infatti aveva subito messo le cose in chiaro facendo segnare il miglior tempo sia nella prima salita che nella seconda con 4'38"78 e poi 4'01"34. Era chiaro che anche a Pedavena il bravo driver sardo, balzato nettamente al comando della classifica provvisoria assoluta del CIVM dopo la straordinaria doppia vittoria nella precedente prova del 53° Trofeo Luigi Fagioli voleva confermarsi al vertice del campionato italiano. Missione perfettamente riuscita con gara 1 chiusa sotto un acquazzone al terzo posto con 4'23"79 e gara 2 dominata con il tempo di 4'19"38 a quasi 110 Km/h di media.

Grazie a quest'ultima prova il pilota sardo, pluricampione italiano degli sport prototipi CN e campione tricolore in carica dei prototipi E2 SC, è riuscito a agguantare anche la vittoria finale con il tempo complessivo di 8'43"17 davanti a Ivan Pezzolla (Osella Pa 21 j), a Domenico Cubeda (Osella Fa 30 Zytek), Francesco Conticelli (Osella Pa 2000) e Michele Fattorini (Osella Fa 30). Un grande risultato quindi, soprattutto in vista del trittico finale di questo CIVM 2018, che prevede la 60^ Monte Erice (TP) il 16 settembre, il 23 settembre la 64^ Coppa Nissena (CL) e il 7 ottobre la 23^ Luzzi Sambucina (CS).

«Quello di Pedavena è stato un weekend davvero difficile ma di grandi soddisfazioni – ha detto Magliona –. Sono felice e emozionato per questo risultato in cui sia io che il team abbiamo creduto tanto. Per quanto
mi riguarda sin dalle prove son partito deciso con il solo obiettivo di far bene. Grazie alla mia testardaggine alla fine ci son riuscito. Il risultato di gara 1 non è stato quello che avrei desiderato ma rischiare oltre significava compromettere la gara».

Roberto Spezzigu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro