Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Tito Marteddu e Roberta Ferru dominano la Sextum Miliarum

SESTU. La veterana beniamina di casa Roberta Ferru e lo junior Tito Marteddu inaugurano l'albo d'oro della Sextum Miliarum. La manifestazione regionale di corsa sui strada, disputata domenica in...

SESTU. La veterana beniamina di casa Roberta Ferru e lo junior Tito Marteddu inaugurano l'albo d'oro della Sextum Miliarum. La manifestazione regionale di corsa sui strada, disputata domenica in località San Gemiliano, ha visto darsi battaglia un buon numero di partecipanti. La gara, organizzata dalla Athletics & Sport Education - Sestu con il Comune e con la Fidal, nella prova assoluta, corsa sulla distanza di 9800 metri, tra gli uomini ha visto presentarsi per primo al traguardo il romano Tito Marteddu (junior in forza al GS Fiamme Gialle Simoni). Alle sue spalle il pari categoria Filippo Casiu (Tespiense Quartu) e Roberto Melis (Cagliari Atletica). Dietro i tre del podio ha chiuso la prova il triatleta Stefano Biumi (Cagliari Marathon), che ha preceduto, nell'ordine, Gianfranco Cancedda (Amsicora), il valido master Pietro Uras (Sm 60 dell'Atl.M.Leoni Orroli), Sebastiano Chessa, Stefano Siddu, Mario Cao, Massimo Castorina, Stefano Cocumelli, Daniele Musiu e Alberto Loi.

La prova femminile sulla stessa distanza ha visto invece presentarsi per prima all’arrivo Roberta Ferru (SF 50 della Cagliari Atletica) che ha preceduto nettamente Ambra Matta (Atl.Pula) e Valeria Lecca (Athletics e Sport Education), andate a occupare gli altri due gradini del podio davanti a Silvana Puddu (Tespiense Quartu), Marta Piga (Amsicora), Maura Atzeni, Marta Vargiu, Rosalba Miliddi e Michela Manunza. Nella categoria allievi primi posti per Eleonora Usai (Serramanna) e Michele Murenu (Tespiense) mentre tra le cadette si è imposta Silvia Setzu (Serramanna) e tra i ragazzi Matilde Murenu e Davide Picci.

Roberto Spezzigu