Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Tricolori di atletica: Agrusti e Meloni le speranze sarde

Oggi le prime gare sulla pista dello stadio di Pescara Dalia Kaddari in Nazionale per i Giochi Olimpici giovanili

SASSARI. Mentre si gioisce per la convocazione della sprinter quartese Dalia Kaddari alla terza edizione dei Giochi Olimpici Giovanili, in programma a Buenos Aires dall'11 al 17 ottobre, per l'atletica leggera sarda si prospetta una partecipazione ridotta e senza grandi attese ai campionati italiani assoluti individuali su pista. Le uniche speranze di far bene sono riposte nel nazionale di marcia Andrea Agrusti (FF Gialle Guerrieri del Pavone) nei 10 km di marcia e nel campione italiano in carica del salto in alto Eugenio Meloni (cagliaritano ora con doppio tesseramento GS Carabinieri- Cus Cagliari).

La rassegna tricolore è in programma nel rinnovato stadio Adriatico di Pescara da oggi sino a domenica e vedrà impegnati circa 1000 atleti che si contenderanno 42 titoli in palio (21 maschili e altrettanti femminili). Si inizia già da oggi con la finale dei 10 km di marcia con Agrusti, le batterie dei 100 metri uomini con il campione sardo e vicecampione U23 Antonio Moro (Delogu Nu, personale di 10"39 ma reduce da un infortunio). In gara anche la nazionale U20 Camilla Pitzalis (Cus Cagliari) nelle batterie dei 400 (personale di 54"59) e, sempre oggi, anche Dante Melis (Amsicora) nei 110 Hs e nel lungo Elias Saghddu (Delogu Nu).

A Pescara saranno in gara anche a campionessa sarda della velocità Giulia Mannu (Delogu Nuoro) nei 100 e nei 200, nei 100 Nadia Neri (Cus Cagliari) e Aurora Salvagno (Cus Sassari), nei lanci le due ragazze del Cus Cagliari, Elisa Pintus (peso e disco) e Pamela Mannias (peso), le giavellottiste della Libertas Campidano, Giulia Gramignano e Erica Piras e, per la Gonone Dorgali, (Michele Mura) e Sofia Atzeni (Amsicora) nel disco. Da seguire anche la prova nel triplo di Paolo Caredda (amsicorino ora Gonone Dorgali) e la prova nei 5000 metri della pluriprimatista sarda Claudia Pinna (Cus Cagliari), che ritorna a correre i 5000, dove tra l'altro ha vinto anche un titolo italiano.

Per quanto riguarda Dalia Kaddari il suo nome compare nella lista deii convocati per i Giochi Olimpici giovanili estivi in programma a Buenos Aires dal 6 al 18 ottobre. La cagliaritana farà parte di una squadra che comprende 84 atleti. (r.sp.)