Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Bosa, missione fallita: il Sorso bussa 3 volte

Dopo il successo dell’andata la squadra di Scotto domina anche sul Temo e va ai quarti

BOSA. L’impresa di rimontare il 2-0 dell’andata non riesce al Bosa, che subisce una sconfitta ancora più pesante (0-3) davanti al proprio pubblico. Ospiti mai in difficoltà e visibilmente avanti nella preparazione, forti anche di un gruppo consolidato. I planargesi esordiscono al Campo Italia schierando alcuni nuovi giocatori in una formazione rimaneggiata ma con tutte le migliori intenzioni, ma il Sorso non gioca affatto una gara difensiva.

Gli 11 di Scotto sono, anzi, aggressivi, sin da subito e già al 3’ Delrio dopo una bella discesa sulla destra effettua un cross innescando una situazione potenzialmente pericoloso che sfuma per un fallo. Due minuti dopo è il Bosa a provarci con una punizione da ottima posizione di Carboni R. che però non impensierisce Secchi. Al 14’ bella azione di Altea che vince una serie di rimpalli e riesce fortunosamente a superare 3 avversari, ma la conclusione è debole. Al 19’ i padroni di casa creano una bella azione sulla sinistra, con Carboni S. che mette in mezzo per Mulas, il quale tutto solo temporeggia troppo e viene anticipato.

Al 33’ Sorso in vantaggio: ancora Altea si infila tra 3 avversari e riesce ad entrare in area, dove viene atterrato procurandosi il rigore. Dal dischetto Pulina insacca alla destra di Sechi. I biancoblù macinano gioco e al 43’ Delrio, dopo l’ennesima galoppata sulla fascia, mette in mezzo una palla tesa, De Palmas tenta di intervenire ma “sporca” solo il pallone sul quale si avventa Pulina che insacca il 2-0.

Il Bosa non riesce a reagire se non con qualche bello scambio, come quello che vede protagonisti Di Angelo, Carboni S. e Pinna G., fermato però dal fuorigioco. Ma dal 20’ resta anche in dieci per il “rosso” a Mastinu. Al 18’ gli ospiti potrebbero già calare il tris ma Altea, solo, calcia sul portiere. Al 28’ arriva il definitivo 3-0, con Altea che dalla trequarti lascia partire un tiro imprendibile per Sechi.

Francesco Collu