Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Dall’Olbia di Filippi solo segnali positivi Attesa per il girone

Mercoledì il calendario, nel weekend il fischio d’inizio Chiesto l’esordio in trasferta per i lavori al Nespoli

OLBIA. Fine settimana di assoluto riposo per l’Olbia che si appresta a disputare il suo terzo campionato consecutivo di serie C. La squadra allenata da Michele Filippi è reduce dall’amichevole giocata in settimana contro il Cagliari, nella quale si è potuta già apprezzare un’ottima intesa tra i giocatori in maglia bianca, segno questo che fa ben sperare tutti gli addetti ai lavori.

Iniziare bene il campionato, come è successo del resto nella scorsa stagione (in quel caso gli olbiesi esordirono con una vittoria casalinga contro la corazzata Pisa) sarebbe un ottimo punto di partenza per una squadra giovane, ma che vuole fare bene, come quella del presidente Alessandro Marino. Avere tenuto testa al Cagliari, seppure in una gara di preparazione, non può non essere considerato come un segnale positivo per capitan Pisano e compagni, che in settimana, nella giornata di mercoledì, conosceranno finalmente girone e calendario del campionato che dovrebbe prendere il via nel prossimo fine settimana.

Il condizionale è d’obbligo, ma il presidente della Lega di serie C ha garantito che nel prossimo fine settimana il campionato prenderà il via e, se ci dovessero essere problemi per le trasferte, si potrebbe giocare anche di martedì o mercoledì. La squadra allenata da Filippi riparte con gli allenamenti domani sul terreno di gioco di Dolianova. In questo momento il tecnico ha l’esigenza di valutare le condizioni fisiche di qualche giocatore che contro il Cagliari non è stato disponibile, come Matteo Cotali, Mattia Muroni, Andrea Vallocchia e Roberto Ogunseye.

C’è quindi grande attesa per conoscere avversari e date: da quanto si apprende, l’Olbia ha chiesto di giocare la prima gara in trasferta, per via dei lavori che si stanno svolgendo allo stadio “Bruno Nespoli”. Dunque il conto alla rovescia è iniziato e i presupposti per una stagione da protagonista per l’Olbia ci sono tutte: nonostante l’eliminazione dalla Coppa Italia, a opera dell’Arzachena, la formazione allenata da Michele Filippi ha già fatto vedere un’ottima intesa in tutti i reparti e un ottimo adattamento dei nuovi, a iniziare da Cetter, per poi proseguire con gli ultimi arrivati, Marson, Bellodi, Vergara, e Galinara, già presentati agli organi di stampa prima del vernissage di tutta la squadra avvenuto sabato scorso prima dell’amichevole giocata contro la Primavera del Cagliari.

Paolo Muggianu