Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Due distrazioni costano carissime al Lanusei

Ogliastrini battuti in casa dell’Aprilia. Finisce l’avventura delle squadre sarde nella coppa Italia di D

APRILIA. Trasferta amara per il Lanusei sul comunale Quinto Ricci di Aprilia. I sardi, pur giocando una buona gara soprattutto nel primo tempo, si fermano al secondo turno di Coppa Italia. Vince la squadra pontina per due reti a zero con un gol per tempo, entrambi messi a segno dal numero sette dei padroni di casa Titone. I ragazzi di mister Gardini sono partiti con il piede giusto lavorando subito attivamente sulle fasce. Buono l'apporto alla manovra dei due terzini che in diverse occasioni hanno cercato di servire gli avanti sardi. Dopo quattro minuti gli osgliastrini vanno sotto. Una ripartenza dei padroni di casa ha liberato il numero sette biancoceleste che, dopo una percussione solitaria, è entrato in area di rigore e con un tiro a fil di palo ha superato l’estremo difensore Rausa. Immediata la reazione del Lanusei che ha cercato il pareggio disegnando sul manto verde del Quinto Ricci diverse occasioni da rete. La più pericolosa al quarto d'ora con una sortita tambureggiante. I padroni di casa si sono salvati in corner. Replica dalla distanza di Fraternali ma la palla è finita preda del portiere apriliano. Successivamente l'iniziativa sarda è passata per i piedi di Likaxhiu che ci ha provato dalla distanza in due occasioni. Entrambi i tiri però sono finiti sopra la traversa.

Inizio di ripresa fatale per il Lanusei. Al decimo i padroni di casa dell'Aprilia hanno trovato il raddoppio. Sempre col numero sette e sempre sfruttando il contropiede. Titone si è infilato tra le maglie sarde depositando in rete alle spalle di Rausa. I ragazzi di mister Gardini, anche se meno convinti del primo tempo, hanno provato a riaprire la partita ma il caldo e la difesa dell'Aprilia si sono dimostrati ostacoli durissimi da superare. Lampo allo scadere per i sardi. Napolitano, subentrato al posto di Tenkorang J. ha sparato alto da ottima posizione chiudendo ogni speranza.

Il Lanusei chiude così l'esperienza in coppa con una sconfitta esterna sul campo dei pontini. Un risultato che però punisce in maniera severa i ragazzi di mister Gardini che per gran parte della gara hanno dimostrato di stare in campo con grande personalità e buona manovra.