Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

L’Usinese local di Rivolta doma la forte Ossese

Partenza col botto in Coppa Italia per il tecnico al suo esordio in Promozione Gli ospiti creano e sprecano tantissime occasioni ma alla fine devono cedere  

USINESE2

OSSESE1

USINESE: Delogu, Sanna, Faedda (31’ st Sclano), Derosas (38’ st Cuccuru), Bagniolo, Moro, Gaddia, Piga (20’ st Cocco), Silvetti, Giua (25’ st Deriu), Merella. All.: Omar Rivolta.

OSSESE: Moroni, Alessio Nuvoli (24’ st Leoni), Pinna, Urgias, Derudas, Zichi, Contini (15’ st Mastino), Dettori, Fantasia, Fabio Nuvoli, Gueli (17’ pt Canu). All.: Giuseppe Cantara.

ARBITRO: Andrea Pani di Sassari.

RETI: 36’ pt Fantasia, 35’ st Cocco, 44’ st Silvetti.

USINI

Esordio stagionale col botto per l’Usinese che si aggiudica per 2-1 il match di andata dei sedicesimi di coppa Italia contro l’Ossese, con i gol dei giovani Andrea Cocco e Antonio Silvetti e per gli ospiti Fantasia. Un derby ha sempre il suo fascino e gli atleti in campo hanno risposto in maniera egregia giocando un bel match dove non sono mancate le emozioni. Per l’Usinese la soddisfazione è grande, per molti motivi che vanno oltre il risultato. Innanzitutto, l’esordio assoluto su una panchina di Promozione per Omar Rivolta, dopo tante esperienze tra le giovanili, è stata una delle novità. Il mister dal glorioso passato come calciatore ci teneva tantissimo a fare bella figura, e c’è riuscito. La soddisfazione si moltiplica perché in campo si sono visti otto giocatori locali (Delogu, Merella, Giua, Derosas, Gaddia e Piga dal fischio d’inizio, Cuccuru e Deriu nella ripresa), per ricordare una simile situazione bisogna andare a ritroso di molto nel tempo. Poi ancora, il successo è arrivato con ben otto fuoriquota, tutti ragazzi che mister Rivolta ha iniziato a cesellare dallo scorso anno quando guidava la Juniores. Certo che sfidare una squadra veramente forte e ben organizzata come l’Ossese non è stato facile, ma i rossoblù hanno ci hanno creduto fino in fondo, mostrando tanta grinta e caparbietà, approfittando anche della superiorità numerica (espulso all’11’ st Urgias per fallo da ultimo uomo). La gara è stata giocata a buon ritmo con momenti di buon calcio da entrambe le parti. Gli schieramenti di partenza sono speculari sia Rivolta che Cantara giocano col 4-3-3. La vera sorpresa è stata la posizione di terzino destro di Dario Gaddia, un giocatore che ha attitudini offensiva, risultando il migliore in campo perché è riuscito a vestire il doppio ruolo sia in fase offensiva che di impostazione. L’Ossese ha sciupato tantissimo, ma anche per merito degli interventi di Andrea Delogu bravo a chiudere le offensive. Il gol ospite arriva al 36’ con Fantasia che dal limite infila con una girata spettacolare. La pressione rossoblù si concretizza nella ripresa prima con Cocco che si tuffa di testa su assist di Bagniolo, facendo spiovere un pallonetto a fil di traversa, poi Silvetti che infila su passaggio di Cocco.

Franco Cuccuru