Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Un Monteponi concreto sbanca il campo del baby Carloforte

Carloforte0Monteponi2CARLOFORTE: Grosso, Reinozo, Cincotti, Gattuso, Migliaccio, Uccheddu (60' Maurandi), Luxoro (63' Grosso C.), Leone (82' D'Arco S.), Cimmino, Biggio, D'Arco A. (71' Ennas). All.:...

Carloforte0

Monteponi2

CARLOFORTE: Grosso, Reinozo, Cincotti, Gattuso, Migliaccio, Uccheddu (60' Maurandi), Luxoro (63' Grosso C.), Leone (82' D'Arco S.), Cimmino, Biggio, D'Arco A. (71' Ennas). All.: G. Leone.

MONTEPONI IGLESIAS: Rubbiani, Ballocco, De Santana, Garau, Dessì, Melis, Damele (68' Cani), Casula (79' Caria), Flumini, Demontis, (82' Atalai), Marongiu. All.: Marras.

ARBITRO: Isu di Cagliari.

RETI: 22' Flumuni, 53' Dessì.

CARLOFORTE

Esordio con derby per i giovani tabarkini che pur perdendo per 2 a 0 hanno evidenziato grosse potenzialità sia dal punto di vista tecnico che tattico. Mister Leone ha da lavorare sia sulla tenuta, ovviamente non ancora in condizioni ottimali, che sulla crescita dei giovani nelle fasi di difesa e di attacco dove spesso bomber Cimmino si è trovato circondato da avversari senza l'aiuto dei centrocampisti. La Monteponi, con Flumini, Demontis e Dessì è apparsa una squadra già pronta e concreta. La cronaca. Buon avvio del Carloforte: all'8' corner di Uccheddu che Gattuso, di testa, mette al centro dell'area, ma la difesa ospite si salva. Al 14' punizione di Cimmino di poco alta sulla traversa. La Monteponi replica con due tiri dalla distanza senza esito. Al 15' tabarkini in gol con Cimmino, l'arbitro annulla per fuorigioco. Al 22' la Monteponi in gol: cross dalla destra in area dei locali e Flumini si trova la palla al piede per battere Grosso. Replica del Carloforte che, al 28', con una punizione di Leone, coglie la base del palo. Al 44' Marongiu si butta a terra in area tabarkina, l'arbitro concede il rigore. Batte Dessì ma Grosso intuisce e para. Scampato il pericolo i tabarkini si riversano in area avversaria: Biggio batte una punizione dai 20 metri e coglie la traversa. Anche la sfortuna.

Nella ripresa il Carloforte entra in campo più determinato, ma la punizione battuta da Dessì dai 25 metri va in rete e taglia le gambe dei ragazzi locali che comunque combattono fino all'ultimo respiro e fra gli applausi dei tifosi. Tutti sanno che quest'anno ci sarà da soffrire. Ci vogliono pazienza e lavoro: l'obiettivo è la salvezza.

Enrico Gattuso