Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Valledoria scatenato, l’Ilva affonda

Ripresa da incubo per i maddalenini che cedono di schianto

LA MADDALENA. Semaforo rosso per l’Ilvamaddalena, che si ferma alla prima di Coppa Italia contro un Valledoria scatenato. La vittoria degli ospiti, maturata nel secondo tempo, suona come un accredito per il passaggio al secondo turno. I gol portano la firma di Palmisano, Murru e Spezzigu. Il vantaggio nei primi minuti della ripresa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Spezzigu, con un colpo di testa di Palmisano che insacca all’incrocio dei pali. Il raddoppio al 75’, con una splendida conclusione di esterno destro dalla distanza di Murru, che non lascia scampo all’estremo difensore dell’Ilvamaddalena. La rete della sicurezza all’87’ con un sinistro di Spezzigu imparabile per Viviani. Cronaca. Il primo tempo trascorre senza emozioni, con le due squadre alla ricerca della migliore condizione fisica e dei giusti meccanismi di gioco. Uniche occasioni, una conclusione fuori misura dell’ex Milia al 31’; un calcio di punizione calibrato male da Arricca al 37’; un tiro impreciso di Petruzzello al 39’; un colpo di testa di De Santis alto e nel finale un pregevole scambio tra Milia e Murru, con botta fuori di poco. Nel secondo tempo ospiti in gol con Palmisano e raddoppio sfiorato al 53’ da Spezzigu, anticipato dall’uscita del portiere. Quindi al 71’ Viviani respinge un tiro ravvicinato di Seu, ma nulla può al 75’ sulla conclusione di Murru, che insacca. Valledoria vicino al gol all’86’ con una punizione fuori di poco di Masia e 3-0 ad opera di Spezzigu, con un sinistro preciso.

Lorenzo Impagliazzo