Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Arriva l’Under 21: Cagliari si colora di azzurro

L'allenamento di ieri alla Sardegna Arena

Alle 18,30 alla “Sardegna Arena” l'amichevole contro l’Albania. Ci sono anche i rossoblù Romagna e Cerri

CAGLIARI. Dopo più di 13 anni Cagliari si colora di azzurro. L'ultima volta è stata il 9 febbraio del 2005, in quella occasione la Nazionale maggiore guidata da Marcello Lippi, ha sconfitto 2-0 la Russia al Sant'Elia. Oggi per l'Under 21 sarà l'esordio in Sardegna. Gli Azzurrini giocheranno in amichevole (ore 18,30) contro l'Albania. Un'altra tappa di avvicinamento alla fase finale dell'Europeo di categoria che sarà proprio l'Italia ad ospitare dal 16 al 30 giugno del prossimo anno. A fare gli onori di casa due giocatori del Cagliari: Filippo Romagna e Alberto Cerri. Lo stesso numero del 2005, quando tra i convocati di Lippi c'erano Antonio Langella e Mauro Esposito. Per i ragazzi guidati da Gigi Di Biagio è l'occasione per riscattare la pesante sconfitta (3-0) subita qualche giorno fa contro la Slovacchia, che in qualche modo ha fatto squillare il campanello d'allarme e fatto molto rumore, lo stesso dopo il pari degli azzurri in casa conttro la Polonia. Ci saranno di verse facce nuove rispetto alla gara di giovedì scorso e tra queste potrebbe esserci quella di Cerri. La gara odierna sarà anche un'occasione per gli appassionati di calcio della Sardegna per vedere all'opera dal vivo i giocatori più promettenti del nostro panorama, destinati a formare l'ossatura della squadra maggiore. Ci sono ancora biglietti disponibili.

Vetrina. La Federazione ha mantenuto la promessa fatta un anno fa dall'allora presidente Carlo Tavecchio. Aveva detto che avrebbe portato una delle nazionali nell'isola e appena c'è stata l'occasione questo è avvenuto. Un modo per premiare il grande lavoro del club diretto da Tommaso Giulini, che ha costruito il nuovo stadio provvisorio a tempo di record, rispettando i parametri Uefa. Ostacolo rimosso che ha consentito l'organizzazione di una partita che racchiude tanti motivi di interesse.

Osservati speciali. Sicuramente Filippo Romagna. Il difensore centrale del Cagliari è diventato un titolare intoccabile della formazione di Maran. Lo è anche dell'Under 21, anche se contro la Slovacchia non ha fatto bene. Spera di trovare spazio anche Cerri (solo 17' per lui nella precedente gara) che ha davanti giocatori come Cutrone, Bonazzoli e Vido, che il ct tiene in grande considerazione. Dovrà sfruttare le occasioni per guadagnare terreno e oggi potrebbe avere un'opportunità importante davanti ai propri tifosi.

Esperimenti. L'Under 21 è orfana di Nicolò Barella che il ct Mancini ha convocato nella Nazionale maggiore ma che sicuramente farà parte del gruppo nella fase finale dell'Europeo. Il centrocampista del Cagliari è pronto a fare il definitivo salto di qualità. Il commissario tecnico lo ha inserito anche nei 23 per il match di ieri col Portogallo. Un indizio preciso su quello che sarà il futuro azzurro del gioiellino sardo. Ma prima ci sarà l'Europeo per dare l'addio all'Under 21, farlo vincendo un trofeo così prestigioso, che nella loro bacheca hanno giocatori del calibro di Pirlo, Gattuso e Abbiati, sarebbe il massimo. Intanto oggi Nicolò, appena rientrato da Lisbona, sarà allo stadio (che ieri ha compiuto un anno dall’inaugurazione) in veste di tifoso. Interessato.

©RIPRODUZIONE RISERVATA