a cagliari 

Festival della vela, Musanti-Carreras primi

CAGLIARI. Il doppio olimpico della classe 4.70, condotto da Mauro Musanti e Giancarlo Carreras è stata la deriva più veloce della trentesima edizione del Festival della vela, la kermesse organizzata...

CAGLIARI. Il doppio olimpico della classe 4.70, condotto da Mauro Musanti e Giancarlo Carreras è stata la deriva più veloce della trentesima edizione del Festival della vela, la kermesse organizzata dallo Yacht Club Cagliari che ha salutato l'estate al Poetto.

Lo scafo governato dai due storici velisti che dominavano la scena negli anni Novanta ha preceduto il Laser Standard timonato da Enzo Masala, che si è lasciato in scia i compagni di club Maurizio Coraddu e Gian Mario Broccia, anch'essi al timone del singolo olimpico. Al quinto posto un equipaggio baby, composto da due veliste che, sommando i loro anni, fanno la maggiore età: si tratta di Sofia ed Emma Gorgerino, a bordo di una deriva della classe 4.20.

Per rimanere tra i baby, nella classe piccoli Optimist, a tagliare per primo il traguardo è stato Lorenzo Micheli, seguito da Alberto Nieddu. Il team con a bordo il velista più anziano invece è stato quello che ha regatato con a bordo Alberto Cannella affiancato dal mitico Gianfranco Gessa (classe 1932) che hanno condotto un catamarano Hobie Cat 16.

Tra i cabinati, il più veloce è stato Ismaele (Marco Dessy), che ha preceduto Wyuna (Carlo Cottiglia) ma l'imbarcazione dell'armatore più anziano è stata Albatros IV di Ugo Spinelli premiato insieme a Gianfranco Gessa a chiusura della
manifestazione che si è svolta come tradizione a Marina Piccola.

Per l’edizione del 2018 di questa kermesse non si è riusciti a superare i numeri degli anni passati ma il Festival della vela anche quest'anno è stato ugualmente un grande spettacolo.

Sergio Casano

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro