Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Basket champagne: c’è Dinamo-Milano

La prima giornata del “City of Cagliari”, in campo anche i turchi del Fenerbahce e i francesi del Limoges

CAGLIARI. Sale l’asticella nel precampionato della Dinamo. Dopo le ottime prove sfoderate tra Olbia, Padru e Nuoro, la squadra di Vincenzo Esposito sarà chiamata a testare i propri progressi, tra oggi e domani, nell’ottava edizione del “City of Cagliari”, quadrangolare che vedrà la partecipazione di altre “big” continentali del calibro di Fenerbahce, Olimpia Milano e Limoges. Una parata di stelle, quella del PalaPirastu, leggermente sbiadita dall’assenza di numerosi interpreti di spicco, attualmente impegnati con le rispettive nazionali nelle qualificazioni ai Mondiali del 2019.

I turchi di Zelimir Obradovic, vice campioni d’Europa, dovranno fare a meno dell’idolo di casa Datome e di Melli, chiamati in Azzurro da Meo Sacchetti, ma anche del capitano Mahmutoglu e di altri top player come il greco Sloukas e il ceco Vesely. Non vanno meglio le cose per Simone Pianigiani, coach delle scarpette rosse campioni d’Italia, che avrà a disposizione solo cinque effettivi del proprio roster, e pertanto costretto a rimpolpare la pattuglia aggregando giovani di belle speranze (come il 18enne russo Shashkov) e altri elementi più esperti in cerca di sistemazione. Il Limoges, semifinalista dell’ultimo campionato francese, sarà pressoché al completo e proverà a puntare sul talento dell’ex Cleveland Cavaliers London Perrantes, ma anche sull’affidabilità di due vecchie conoscenze della Serie A come Dwight Hardy e Samardo Samuels.

Le nazionali priveranno ancora Esposito di Scott Bamforth e Dyshawn Pierre, mentre si spera nel rientro del playmaker Jaime Smith, costretto a saltare le ultime amichevoli a causa del protrarsi di qualche fastidio muscolare. Per allungare la rotazione nel reparto esterni, la società di via Nenni ha aggiunto alla rosa Domenico Marzaioli, guardia ex Brindisi e Caserta in Serie A, reduce da alcuni mesi trascorsi in Sardegna alla Fotodinamico Sestu (Serie B). Dopo la prima semifinale che vedrà di fronte Fenerbahce e Limoges, i biancoblù sassaresi dovranno vedersela contro gli acerrimi rivali dell’Olimpia Milano (palla a due alle 20.30). Il tecnico Vincenzo Esposito andrà a caccia di conferme dopo l’ottima prestazione offerta martedì, quando il Banco è stato capace d’imporsi con grande autorità sull’Efes, protagonista (proprio come Fenerbahce e Milano) della prossima Eurolega.

Il test barbaricino ha mostrato un Jack Cooley in grande spolvero. Il pivot di Evanston, costantemente coinvolto dai compagni in attacco, ha risposto presente con 26 punti

a referto e alcuni numeri d’altissima scuola dal post basso. Non solo: ci si aspetta tanto anche da Rashawn Thomas, capace di illuminare l’attacco dei giganti con i suoi letali uno contro uno partendo fronte a canestro.

Mauro Farris


 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro