A Porto Cervo le auto storiche del rally

Da venerdì a domenica la prima edizione del remake del “Costa Smeralda”

SASSARI. Parte venerdì il 1° Rally Internazionale Storico della Costa Smeralda in programma il 19, 20 e 21 ottobre. La manifestazione sarà, a 40 anni dalla prima edizione, un “remake” della celebre gara . L’organizza è curata dall’Aci Sassari, con la partnership della Regione, di Aci Storico, dell’Automobile Club d’Italia, del Comune di Arzachena, del Consorzio Costa Smeralda e della Marriott.

La base operativa della gara sarà a Porto Cervo ed in totale sono 10 i crono in programma che compongono il percorso di questo 1° Rally Internazionale Storico Costa Smeralda per un totale di 88,46 km cronometrati. Si inizia con lo shakedown in programma venerdì al mattino alle ore 9 a Baja Sardinia (3,38 km), poi il via alle ostilità sarà dato nel pomeriggio alle ore 16 con la partenza della prima tappa dal molo vecchio di Porto Cervo con quattro speciali in programma, vale a dire due passaggi sul mitico crono dell’Isuledda (ore 16.44 e 19.24) e due sulla prova di San Pasquale (ore 17.20 e 20) per un totale di 22,58 km cronometrati. Sabato si prosegue poi con la seconda giornata di gara per ulteriori 65,88 km cronometrati con le speciali di Campovaglio (ore 10.04 e 15.11), Aglientu (ore 10.38 e 15.45) e Luogosanto (11.22 e 16.29) che verranno ripetute due volte dopo un riordino a Tempio (ore 12.22). Domenica la premiazione in piazzetta a Porto Cervo alle 10.30.

Sono stati numerosi i piloti che hanno aderito e grazie a numerosi contatti soprattutto con equipaggi spagnoli la corsa avrà caratura internazionale. Le iscrizioni si chiudono oggi, al momento i piloti iscritti sono sessanta (30 per il rally e 30 per la regolarità). Da segnalare la partecipazione di Maurizio Verini (Fiat 124 Abarth), primo vincitore del Costa Smeralda, del barcellonese Alex Romanì (Lancia Fulvia) ex navigatore di Puras, Solà e Climent e organizzatore del Rally Costa Brava Historic, degli spagnoli Mirò-Matacavas (Porsche 911 SC), delle Lancia Stratos di Francone-Francone e Costenaro-Zambiasi, della Subaru Legacy di Marco De Marco, e dell’intramontabile
Bruno Bentivogli su Ford Sierra. Da seguire il duello tutto nuorese tra Seddone (Alfasud Sprint) e Gallu (Alfetta Gtv) e le gare di Pellicioni (Ford Escort), Caragliu-Atzei (Lancia Delta), Giambattista Conti (Peugeot 309 Gti) e Catania (Lancia Delta).

Marco Giordo

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare