volley/A2 Femminile 

L’Hermaea Olbia stasera cerca i primi punti con il Martignacco

SASSARI. E’ arrivato il momento di fare sul serio per l’Hermaea Obia, nella A2 femminile di pallavolo. Dopo tre sconfitte in tre gare, e senza alcun punto all’attivo, la formazione di Michelangelo...

SASSARI. E’ arrivato il momento di fare sul serio per l’Hermaea Obia, nella A2 femminile di pallavolo. Dopo tre sconfitte in tre gare, e senza alcun punto all’attivo, la formazione di Michelangelo Anile torna in campo stasera (ore 17,00, diretta streaming su facebook Directa sport live tv per i non residenti in Gallura) nel primo turno infrasettimanale stagionale, e ancora nella sede temporanea della palestra comunale di Golfo Aranci, per affrontare il Martignacco, neopromossa, e sulla carta alla portata.

«Ma il campo è tutta un’altra cosa – precisa la schiacciatrice biancoblù Ilaria Maruotti – e dovremo stare attente al loro entusiasmo. Vogliamo far vedere ciò di cui siamo capaci, e quella con Martignacco potrebbe essere la partita giusta per sbloccarci. E’ vero che in gare come questa, dove ci si attende il risultato, aumenta anche la pressione, ma dovremo essere brave a lasciarci scivolare addosso tutto, e giocare come sappiamo».

Vittoriosa all’esordio per 3-0 su Caserta, ma frenata poi da Soverato e Orvieto, la compagine friulana, reduce da un’annata che l’ha vista vincere non solo il proprio girone di B1, ma anche la Coppa Italia di categoria, fa leva sul talento della centrale Beatrice Molinaro e sulla potenza in attacco dell’opposta slovacca Sunderlikova.

«Le abbiamo studiate attentamente – aggiunge l’attaccante romana – è vero che non ci sono nomi noti, ma non vanno sottovalutate. Lotteranno come forsennate per non lasciar cadere a terra nemmeno un pallone. Se vorremo vincere sarà necessario trovare più continuità rispetto alle ultime apparizioni».

Comunque lo zero in classifica non spaventa. «Ci aspettavamo
una partenza migliore – ammette Maruotti – a Mondovì era oggettivamente molto dura. Contro Soverato e Orvieto, invece, speravamo di portare a casa qualche punto. Ad ogni modo eravamo coscienti della difficoltà del nostro girone, e non ci abbattiamo».

Fabio Fresu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro