Ngangue, Pulina, Ruggiu il Sorso liquida il Samassi

Grazie ai tre gol, i biancocelesti inanellano un altro successo convincente Gli avversari non si arrendono, a segno Angheleddu. Un espulso per parte

SORSO. Il Sorso di Scotto torna vittorioso da Uri alla Piramide e si ripete. Ma non basta: convince anche contro una formazione per niente arrendevole nonostante sia stata colpita quasi all'inizio dal giovanissimo Eliee Ngangue. Le due formazioni si sono presentate pressoché al completo con una sola assenza per parte (Altea e Usai). Ad aprire le ostilità sono i padroni di casa al 3' con un intervento di Pulina che raccoglie un rinvio corto della difesa ospite: la conclusione rasoterra sfiora il montante di un palo. Il gioco comunque si mantiene molto prudente nonostante un altro tentativo dello stesso attaccante che Atzori ferma con sicurezza. Al 17', sempre Pulina batte un calcio di punizione dai 25 metri che viene deviato dalla barriera. Riprende il pallone lo stesso Pulina che lo rimette al centro dell'area, dove irrompe Ngangue e al volo infila in rete. Al 22' l’arbitro lascia il Samassi in dieci con l'espulsione un po' affrettata forse causata da qualche ingiuria. Caddeo lascia il campo e in superiorità numerica il Sorso al 34' Ruggiu fornisce a Pulina, sempre in agguato, una palla che manda imparabilmente in porta. Il primo tiro in porta del Samassi giunge al 39' con una conclusione di Suella che Sechi ferma con sicurezza. Al 41' l'arbitro pareggia le espulsioni mandando nello spogliatoio Merenda, reo-partecipe di una mischia in area locale che frutta ai biancoblù un calcio di rigore. Lo trasforma impeccabilmente Angheleddu.

La ripresa vede le due formazioni in parità numerica e il Sorso appare più prudente in attesa di sicure occasioni. Al 46' Ngangue a causa dell'equilibrio precario manda alto il pallone nell'area piccola. Al 65' Michele Pulina è protagonista di uno slalon in piena area: supera ben tre difensori ma non il portiere che in uscita si appropria del pallone. La gara vive piccoli momenti di stasi finché al 74' Pulina, sempre lui, si destreggia sul versante sinistro con palla a terra, cede a Ngangue che manda al centro un mini-cross per Ruggiu che al volo fa fuori Atzori. È il gol della certezza che rende vano un qualsivoglia tentativo degli ospiti di recuperare.
La gara si avvia al finale con il simpatico ingresso dei giovani calciatori esordienti chiamati a pregustare il clima dell'Eccellenza.

Con questo risultato Pier Luigi Scotto mantiene il passo costante senza allontanarsi dall'alta classifica.

Germano Nurchis

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller