Vai alla pagina su Cagliari calcio
Kurtic è in pole per sostituire Castro

Cagliari

Kurtic è in pole per sostituire Castro

Lo sloveno è sotto contratto con la Spal e costa 5 milioni di euro. Summit ad Asseminello tra Giulini, Carli e Maran

CAGLIARI. Giulini, Carli e Maran. Summit a tre ieri ad Asseminello. All’ordine del giorno: il mercato. Presidente, direttore sportivo e allenatore, hanno fatto il punto della situazione dopo l’infortunio di Castro. L’argentino oggi verrà operato a Roma nella clinica Villa Stuart dal professor Mariani, tornerà tra sei mesi. «La rosa ha bisogno di essere rimpolpata -ha detto il patron dopo la gara col Toro -, sul mercato qualcosa faremo di sicuro». Nell’incontro di ieri è stato fatto un primo bilancio della stagione. Giulini è contento del lavoro del mister: «Il nostro allenatore ha dato tanto a questa squadra e a certi giocatori come ad esempio Nicolò Barella, che sono definitivamente esplosi. Seguivo da tempo Maran e quando c’è stata la possibilità di prenderlo non ho avuto dubbi».

Nomi. In pole position nella lista della spesa per sostituire Castro c’è Jasmin Kurtic. Un giocatore che piace tantissimo al mister rossoblù. Il centrocampista è sotto contratto fino al 2021 con la Spal, ha recuperato da un infortunio ed è il profilo ideale perchè ha caratteristiche simili all’argentino. Sloveno, 29 anni, finora ha totalizzato 8 presenze per un totale di 637’, realizzando un gol. Il suo valore di mercato è intorno ai 5 milioni di euro. Non sarà facile strapparlo ai ferraresi. Un altro dei nomi gettonati è quello del genoano Daniel Bessa, di Roberto Soriano del Torino e Nicolò Zaniolo della Roma. Nella lista ci sarebbe anche Marco Mancosu del Lecce, ma non è la prima opzione. Rinnovo. Joao Pedro si sposa col Cagliari fino al 2022. Il brasiliano ha allungato il contratto che scadeva nel 2020, legandosi per il futuro al club che ha sempre creduto nelle sue qualità, valorizzandolo. Il fantasista è un pedina intoccabile nel sistema di gioco di Maran. Nel ruolo di seconda punta ha trovato la collocazione ideale per esprimere al meglio le sue qualità. Su di lui verrà costruito il progetto tecnico del futuro di una società che vuole crescere e non nasconde le ambizioni. Joao è un beniamino dei tifosi e la notizia, ora è anche ufficiale, verrà sicuramente accolta con entusiasmo.

Ritorni e uscite. A gennaio potrebbe fare le valigie Andreolli, ormai ai margini del progetto e anche Pajac, finora non è mai stato utilizzato, sembra nella lista dei partenti. Da valutare la posizione di Cigarini, soprattutto se dal verona dovesse rientrare l’argentino Colombatto.

Verso Frosinone. «Concentriamoci sulla sfida di domenica che per noi equivale ad una finale di Champions. Per salvarci dobbiamo fare nostri gli scontri diretti. Sarà un’altra settimana di passione in attesa della gara, ma ci prepariamo con fiducia: sono queste le partite che dobbiamo vincere». Giulini sa che è un momento difficile e fa sentire tutto il suo appoggio alla squadra. «Speriamo di recuperare qualcuno degli infortunati», aggiunge il patron, consapevole che giocatori

come Padoin sono difficilmente sostituibili. Una trasferta complicata, contro una formazione che ha già l’acqua alla gola e che in campo metterà la forza della disperazione di chi vuole evitare di andare... all’inferno.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro