Vai alla pagina su Cagliari calcio
Coppa Italia, il Cagliari chiede strada al Chievo in ripresa

Cagliari

Coppa Italia, il Cagliari chiede strada al Chievo in ripresa

Stasera alle 20.45 (diretta su Raisport) in campo diverse novità. Chi passa incontra l'Atalanta 

CAGLIARI. La Coppa Italia è una manifestazione che il Cagliari non sottovaluta. La gara di stasera (20,45, arbitra Nasca di Bari, diretta su Rai sport) al "Bentegodi" col Chievo sarà comunque l'occasione per dare spazio a chi finora ne ha avuto meno. Rimasti a casa, Ionita e Sau ieri hanno svolto un lavoro personalizzato: il primo a causa di un affaticamento muscolare, l'attaccante per i postumi di una botta alla caviglia sinistra rimediata a Frosinone. Tutti gli altri sono nella lista dei convocati.

Maran torna in una città dove ha lavorato per tanti anni, ottenendo ottimi risultati e vuole fare una bella figura. In sintesi: si augura di passare il turno per sfidare negli ottavi di finale l'Atalanta. Chi giocherà in casa, sarà il sorteggio a deciderlo.

Risposte. Maran si aspetta risposte importanti da quei giocatori che per un motivo o per un altro hanno avuto poco minutaggio. Tra questi Pajac, l'unico che il tecnico non ha mai utilizzato. Il croato giocherà terzino sinistro e avrà l'opportunità di dimostrare se e quali progressi ha fatto in questo ruolo.

Rafael sostituirà Cragno in porta, mentre le altre tre maglie in difesa se le giocano Klavan, Romagna, Andreolli e Faragò. A centrocampo Cigarini avrà un'altra chance. Probabile che giochi dall'inizio Barella perchè salterà per squalifica la gara di sabato con la Roma. Spazio anche a Dessena, Farias e Cerri e da decidere chi farà il trequarista. Anche se non è da escludere che cambi il modulo e si passi al 4-4-2. Tra i convocati ci sono anche tre primavera: Doratiotto, Verde e Ladinetti.

Gli avversari. Il Chievo è ultimo in classifica con soli due punti. La salvezza è lontanissima, anche se il nuovo tecnico Di Carlo ci crede. Da quando è arrivato due pareggi, a Napoli e in casa con la Lazio. Una squadra in ripresa, che oggi proverà a regalarsi una soddisfazione. Non saranno tante le novità rispetto alla squadra schierata domenica. I clivensi giocheranno col 4-3-1-2, con Giaccherini dietro le punte Stepinski e Djordjevic. Dall'inizio gioca anche l'ex Rossettini, Radovanovic sarà il punto di riferimento in mezzo al campo, Rigoni e Kiyine esterni. Non saranno in tanti sugli spalti, anch se la società ha chiamato a raccolta i tifosi.

Mese di fuoco. Quella di oggi sarà la seconda di sette partite che il Cagliari

giocherà a dicembre. Dopo il pari a Frosinone, passare il turno darebbe una scossa al gruppo alla vigilia di due turni casalinghi contro due big del torneo, Roma e Napoli. Match dai quali i rossoblù non possono permettersi di uscire a mani vuote,perchè chi sta dietro non resterà a guardare.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro