Cerbone: «Noi pronti ma è giusto così, loro di altra categoria»

BUDONI. «Una gara quasi impossibile da giocare – dice mister Cerbone – . Noi eravamo pronti e preparati a questa sfida ma con questo vento, sarebbe stato davvero difficile controllare il pallone....

BUDONI. «Una gara quasi impossibile da giocare – dice mister Cerbone – . Noi eravamo pronti e preparati a questa sfida ma con questo vento, sarebbe stato davvero difficile controllare il pallone. Sarebbe diventato anche pericoloso per certi versi perché abbiamo visto volare di tutto». Venivate da due risultati positivi lo stop non ci voleva. «Ma no, cambia ben poco visto che mercoledì e poi sabato, saremo di nuovo in campo. Il destino ha voluto che la gara non si potesse giocare e accettiamo la decisione. Proveremo a fare risultato nelle prossime due partite perché la classifica ci impone di farlo e noi dobbiamo trovare continuità». Per lei che è Campano, questa è una gara delle più sentite. «Sicuramente. L’Avellino è una grossa realtà, tanti anni in serie A e con il nostro campionato non c’entra nulla, mi auguro che siano solo di passaggio in questa categoria anche se non è facile vincere, non bastano i nomi e non basta il blasone». Nei giorni scorsi il ritorno di Spina che ha preso il posto di Malesa, la campagna acquisti prosegue? «Noi stiamo attenti a quelle che sono le nostre esigenze, ci guardiamo intorno e vediamo se c’è qualche giocatore che fa al caso nostro».

Esordio rinviato per Giovanni Bucaro nuovo mister degli irpini. «Solo di pochi giorni perchè c’è il turno infrasettimanale. Indubbio che con questo vento per i giocatori non sarebbe stata una partita di calcio». É appena arrivato, ha già avuto modo di
conoscere la squadra? «Non è un problema, in questi tre giorni, ho capito quello che possiamo fare” Vi aspetta un altro viaggio in Sardegna. «Diciamo che a noi piace la vostra isola e ci veniamo volentieri, penso che sià più giusto far ripetere la partita dopo il sei gennaio». (s.s.)


TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro