Latte Dolce e Lanusei, fuori i secondi

In serie D dietro il Trastevere è lotta fra team sardi. E domani di nuovo in campo

SASSARI. Undici metri per effettuare il sorpasso e riprendersi il secondo posto, undici metri per subirlo e tornare in terza posizione. In serie D alle spalle del capolista Trastevere la lotta è tutta sarda, con il Lanusei che su rigore ha sbancato Ostia e approfittato dello stop del Latte Dolce, maturato su rigore anche questo, sul campo dell'Aprilia. Per la squadra di Udassi è stata la prima sconfitta esterna del campionato.

Risultati opposti che valgono un antipasto gustoso per l'alta classifica, che potrebbe cambiare ancora già domani, quando nel turno infrasettimanale (valido per la sedicesima d'andata) il Lanusei ospiterà la battistrada romana. Per gli ogliastrini è confermato il positivo trend in trasferta, col quarto successo colto in otto gare, e ora devono dare un'altra risposta importante in casa, contro un'avversaria che minaccia di prendere il volo al vertice, avendo anche una partita da recuperare.

Per il Latte Dolce la caduta di misura sul campo laziale è arrivata dopo ben undici risultati utili di fila e quattro successi consecutivi, privandolo dell'imbattibilità esterna, ma è un passo falso che suona come incidente di percorso e non smorza entusiasmo e certezze della squadra sassarese.

Con la Vis Artena domani al "Vanni Sanna" l'occasione per i biancocelesti di riprendere il cammino a passo sicuro, con la riconquista della seconda piazza. Del gruppo farà parte anche il nuovo acquisto Alessandro Lai, portiere nato nel 2000, che va a colmare il vuoto lasciato dall'infortunato coetaneo Salvatore Pittalis.

«Avendo già conosciuto la serie D col Tortolì e col Ponsacco - ha detto il direttore generale Adriano Fantoni - è il fuori quota che cercavamo». Queste le prime parole del giovane estremo: «Avevo bisogno di una squadra in cui poter crescere, fare esperienza e cogliere qualche soddisfazione. Il Latte Dolce è stato la scelta migliore».

E' invece andata più che bene alla Torres, uscita stravittoriosa dallo scontro diretto casalingo tra pericolanti con l'Anzio. La squadra rossoblù era reduce da tre sconfitte di seguito e aveva bisogno di una potente iniezione di fiducia per continuare a credere in se' stessa: missione compiuta,
con 5 reti e buone sensazioni, che andranno trasformate in fatti concreti nel prossimo turno, sul terreno dell'Anagni. A questa sfida guarderà con interesse il Castiadas, altra inquilina della bassa classifica, che col Monterosi ha impattato a reti bianche.

Sandra Usai

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community