eccellenza 

Il giovane Coulibaly vuole stupire Muravera

Il fuoriquota francese ha i numeri e vuole dimostrarlo anche con la capolista

MURAVERA. L’ultimo arrivato in casa del Muravera, che ha chiuso al primo posto con 36 punti il girone di andata dell’Eccellenza a pari merito con Sorso e Nuorese, è il fuoriquota Adamà Coulibaly, esterno difensivo.

Nato a Parigi il 24 marzo del 2000, ultimogenito degli otto figli messi al mondo da mamma Djenaba e papà Moussa, originari del Mali, ha incominciato a tirare calci al pallone a sei anni. Ha frequentato la scuola calcio del “Football Club Mantois” di Mantes la Ville, agglomerato della regione occidentale di Parigi e ha giocato nelle giovanili. Coulibaly è stato notato dal procuratore Paolo Scotti che l’estate scorsa lo ha proposto al Francavilla, in serie D. Solo quattro partite. A dicembre il procuratore ha chiesto la risoluzione del contratto e sabato scorso Adamà è approdato a Muravera, il giorno precedente l’impegnativa trasferta con il San Teodoro.

Francesco Loi, avendo diversi giocatori in fortunati, ha deciso di mandarlo subito in campo e il suo esordio con la maglia gialloblù non è stato fortunato. Al 9ì del primo tempo l’arbitro lo ha infatti espulso per un fallo di reazione a gioco fermo. Coulibaly non vuole parlare dell’episodio che sostiene gli ha procurato «tanto dolore e rabbia».

Il giocatore francese abita a Muravera in un appartamento che divide con i compagni di squadra Adam Rahuf Suraji originario del Togo (classe 98), Kalifa Kujabi originario del Gambia (classe 2000), entrambi centrocampisti, e Lorenzo Pes originario di Bosa (classe 99), difensore centrale.

«A Muravera tutti mi hanno accolto a braccia aperte, dal mister Loi ai dirigenti ai compagni di squadra- afferma Coulibaly . Ho trovato un bellissimo ambiente, mi trovo bene. Voglio sfondare nel mondo del calcio così come ha fatto
mio fratello Ousmane, 29 anni, che gioca in Grecia con il Panathinaikos».

Chi vincerà il campionato? «Il Muravera ha una bella squadra e può arrivare lontano. Farò tutto il possibile per contribuire alla promozione in serie D», conclude sicuro.

Alessandro Bulla

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare