Doppietta di Pulina e il Sorso vola alto Dura lezione al Bosa

L’esordiente Malesa va in rete al suo primo tentativo Ospiti troppo rimaneggiati per tenere testa ai romangini

SORSO. Al giro di boa la formazione di Scotto si stacca dalla pronosticata Nuorese che va ad impattare con lo Stintino. Quasi nessuno poteva immaginarlo, però nel calcio succede. Il Muravera invece conferma la sua buona condizione e prosegue la sua strada appaiata ai romangini. Per il Sorso la vittoria contro i rossoblu assume quindi un significato importante visto che gli consente una prosecuzione costante del torneo. A farne le spese stavolta è il Bosa reduce peraltro da un meritato successo con lo Stintino. La squadra di Carboni ha fatto del suo meglio resistendo poco più di quaranta minuti finché il solito Pulina non centra il bersaglio su un perfetto calcio di punizione dal limite. Piras non ha praticamente tentato l'intervento vista l'impossibilità di toccare palla sotto l'incrocio del pali. Già in precedenza (17') Ruggiu aveva sbagliato il bersaglio con una correzione al volo, poi Pulina con un giravolta di prima intenzione di poco fuori, ci riprova Ruggiu al 36' con un tiro centrale. Nella ripresa gli ospiti appaiono subito più vivaci ma la difesa biancoceleste diventa impenetrabile consentendo con un lancio lungo di Ruggiu (47') su Altea di tentare il raddoppio con un pallonetto che il portiere fa suo. La stessa operazione riesce invece al 51' con protagonisti Jacopo Malesa ( al suo esordio) e Pulina. Il cannoniere di casa effettua un pregevole controllo di palla ingannando l'uscita di Piras spedendo col cucchiaio il pallone nella porta sguarnita. Questa rete gli consente di ridurre di una lunghezza le segnature nei confronto di Meloni del Muravera. Poco prima della scadenza di un'ora di gioco Giovanni Pinna viene espulso per un inutile fallo e peggiora la situazione dei compagni che soccombono ancora una volta al 87' con una spettacolare discesa di Malesa. Il difensore abbandona il suo posto di laterale, riceve il pallone da Tedde in area avversaria, e scarica una bordata che il portiere neppure sfiora. La partita si conclude con una miriade di ovazioni che rispecchiano il momento davvero esaltante della squadra, un esordiente che va in gol al primo tentativo, il Natale alle
porte, la classifica confermata, quindi l' imminente sorteggio per l'assegnazione di una nuovissima utilitaria in esposizione sulla pista di atletica. Insomma si conferma che ogni iniziativa è andata a buon fine prima del meritato riposo dell'anno nuovo.

Germano Nurchis

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller