IL PILOTA DI POZZOMAGGIORE PREMIATO IN SVIZZERA 

I complimenti di Jean Todt per il driver Tonino Cossu

SASSARI. Si sono svolte a Novembre a Porrentruy in Svizzera, le premiazioni del C.E.M. - Campionato Europeo della Montagna per l'anno 2018 alla presenza dei maggiori esponenti della Federazione...

SASSARI. Si sono svolte a Novembre a Porrentruy in Svizzera, le premiazioni del C.E.M. - Campionato Europeo della Montagna per l'anno 2018 alla presenza dei maggiori esponenti della Federazione Internazionale dell'Automobile (F.I.A.), delle delegazioni degli organizzatori di alcune delle gare più importanti e dei più forti piloti d'Europa della specialità.

Il driver di Pozzomaggiore Tonino Cossu, a bordo della sua Honda Civic Type “R”, ha concluso il Campionato Europeo giungendo primo nella Classe A-2000, ma soprattutto con lo storico risultato di 3° assoluto della classifica di tutte le vetture derivate dalla produzione, preceduto solo dalle più potenti McLaren M12 del Francese Pierre Courroye e dalla Subaru Impreza Turbo del Ceco Lukas Vojacek Vincitore del Campionato.

Un risultato veramente prestigioso a coronamento di una difficilissima stagione che ha comportato dodici gare in dodici diverse nazioni d’Europa e che ha visto trionfare il pilota isolano sui suoi diretti avversari solo all’ultima gara, dopo due tiratissime manches per meno di mezzo secondo.

A tutti i piloti presenti alla premiazione sono arrivati, via video, le congratulazioni ufficiali per risultati raggiunti nell’anno in corso dal presidente della FIA Jean Todt.

Il pilota della Autoservicesport ha partecipato alla cerimonia di premiazione esibendo come abitudine in queste occasioni lo stendardo dei quattro mori, che d’altronde è sempre presente sulla sua vettura da gara, nonchè nei paddok di ogni nazione visitata.

Per dovere di cronaca, trionfo Italiano anche nella categoria riservata ai prototipi, dove davanti al Ceco Vladimir Vitver su Audi TT DTM sono giunti il giovane pilota di Livigno Andrea Bormolini su Osella PA20 ed il vincitore Christian Merli che nel corrente anno ha dominato in lungo ed in largo a bordo della Osella FA30 Zytec. Il pilota trentino infatti nel 2018 ha vinto sia il Campionato Italiano Velocità Montagna, ma anche la cosidetta “olimpiade delle cronoscalate”, il Master FIA, svoltosi in Italia a Gubbio il 13-14 Ottobre scorso. In quest’occasione ha preceduto il pluricampione Simone Faggioli, il Francese Sebastien Petit ed il Calabrese Domenico
Scola.

Al Master FIA ha partecipato, da protagonista, anche il pilota che nell’occasione faceva ufficialmente parte della Nazionale Italiana, così come già avvenuto due anni fà per la precedente edizione del Master svoltasi a Stenberk vicino Praga in Repubblica Ceka.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community