Vai alla pagina su Cagliari calcio
Capolinea in vista per mezzo Cagliari: scadono 8 contratti

Cagliari

Capolinea in vista per mezzo Cagliari: scadono 8 contratti

In ballo il futuro di giocatori importanti per il gioco di Maran. Probabile il rinnovo per Sau, Dessena e Padoin, ma gli altri?

CAGLIARI. Potrebbero anche avere la valigia in mano o magari si sono già accordati con un altro club. Eppure, non si tratta di rincalzi, pedine facilmente sostituibili o giovani emergenti in cerca di gloria. Al Cagliari, che ha chiuso con 20 punti (gli stessi della passata stagione, 14 conquistati alla Sardegna Arena) su 25 giocatori in rosa, otto sono in scadenza di contratto. Ovvero, a giugno sono svincolati e possono andar via a parametro zero. E fin d'ora possono trattare con qualsiasi altra società.

I nomi? Darjio Srna, Rafael Andrade de Bittencourt, Marco Andreolli, Fabio Pisacane, Simone Padoin, Daniele Dessena, Marco Sau e Luca Cigarini. Una squadra di calcio a sette, con un cambio di lusso, che avrebbe notevoli prospettive. Battute a parte, la realtà è quella di un gruppo che solo con la massima determinazione e coesione può seguire al meglio indicazioni e filosofia di Ronaldo Maran. Ecco una delle ragioni che fanno capo alle strategie della società di Tommaso Giulini. Mosse e valutazioni che da ieri al 31 gennaio, apertura e chiusura del mercato di riparazione, sono delicate e necessitano di una riflessione ad ampio spettro. La salvezza passa anche da queste frequenze.

Dessena e Giulini
Dessena e Giulini


Difesa. Rafael ha accettato il ruolo di chioccia di Cragno e svolge il ruolo con una professionalità encomiabile. In rossoblù dal gennaio 2016, si è sempre fatto trovare pronto. Ma potrebbe ambire a chiudere la carriera da titolare, le offerte non mancano (Cremonese?). Più complicato il discorso Andreolli. L'ex Inter e Roma, classe '82, ha un ingaggio elevato e al mercato estivo ha avuto difficoltà di piazzamento. Di tutt'altro respiro la pratica Srna. L'icona della Croazia e dello Shakhtar Donetz ha 36 anni, è partito a mille ma ha accusato qualche pausa. In attesa del rinnovo col Cagliari, potrebbe guardarsi attorno. Simile il profilo Pisacane, molto apprezzato dal tecnico anche per la duttilità nelle quattro caselle difensive. Il centrale ha dietro anche varie di A (Udinese e Genoa) ma rimarrebbe volentieri in città.

Mediana. Per capitan Dessena, che pare quello più vicino al rinnovo, la situazione è in stand by. Maran lo ritiene importante per esperienza e guida dello spogliatoio. Il mediano, dal 2011 al Cagliari, pareva dovesse tornare nella natia Parma. Si vedrà. In mezzo balla, e non poco, anche il futuro di Cigarini ('86). «Luca vuol fare il titolare. Ci metteremo seduti e valuteremo il da farsi» ha detto a Rmc il procuratore del regista emiliano, Giovanni Bia. Decisamente sul velluto il set di Padoin. Il "Talismano" friulano va per i 35 e ha già detto al club che rimarrebbe volentieri. Prezioso anche per il sapersi riadattare, per le qualità tecniche e umane, attende un cenno.

Attacco. Sul fronte offensivo Marco Sau (1987) è la pedina che va verso il rinnovo. Come per Dessena e Padoin, anche il centravanti di Tonara - che ad agosto pareva destinato al Frosinone dell'ex ds Capozucca - va verso il prolungamento. Ovviamente, se dovessero esserci delle avance il discorso cambia. Soprattutto, in B il numero 25 è bomber che può puntare agevolmente ad andare in doppia cifra e sembra avere un mercato molto appetibile. Anche lui, però, rimarrebbe volentieri in rossoblù ed è pronto a sedersi a un tavolo per trattare il rinnovo del contratto.
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare