La Hertz cerca a Forlì la vittoria della svolta

Sfida decisiva nella A2 per i cagliaritani. Coach Iacozza: «Per salvarci dobbiamo vincerle tutte»

CAGLIARI. Caccia alla svolta. E' l'obiettivo della Hertz Cagliari in vista della nuova difficile trasferta sul campo della UniEuro Forlì, quinta forza del girone Est della A2.

I sardi arrivano da due buone prove, quella natalizia contro la capolista Bologna (80-65) e quella dell'Epifania, sconfitta in casa contro la ben più attrezzata Montegranaro (72-83). «E' il momento più delicato del torneo - spiegato coach Alessandro Iacozza –. Se avessimo centrato una vittoria l'umore del gruppo sarebbe a mille. Invece ci troviamo impelagati in una posizione difficile con un distacco importante».

Guai a gettare le armi, però. Cagliari ha ancora tanto da dire a questo campionato. «Arriviamo da una settimana con la squadra al completo e con ottimi allenamenti - ha aggiunto il tecnico della Hertz - se dovessimo riuscire ad approcciare bene il match sono convinto potremo fare nostra la partita». Nessuna tabella di marcia per dare la caccia alla salvezza. Da ora in avanti ogni partita sarà una finale. «Dobbiamo solo pensare a vincerle tutte. Alla fine faremo i conti e vedremo cosa dirà la classifica».

Forlì è un ottima squadra, in casa ha collezionato sette vittorie su otto e può far leva sui due americani di ottimo livello. «Hanno sfiorato l'accesso alla Final eight di Coppa - ha spiegato Iacozza - è una
squadra rognosa che sa accendersi nella metà campo difensiva. Non sarà facile». La gara, però, è stata preparata con grande attenzione. «Limitiamo le palle perse e costruiamo tiri migliori - la ricetta del coach dei cagliaritani - il resto lo dirà il campo».

Mauro Farris

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller