Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Dinamo, Bamfort infortunato: «Dio mi mette alla prova, crescerò»

Il cestista Scott ringrazia per i tanti messaggi di vicinanza. «Resto imperturbabile»

SASSARI. Poco più di ventiquattr’ore di silenzio, a rimuginare sul tremendo infortunio capitatogli sabato, poi un messaggio su Instagram indirizzato ai fan, nel quale si autodefinisce “imperturbabile”. Scott Bamfort è un uomo abituato alle prove più difficili che la vita gli riserva. Orfano di padre a 13 anni, di entrambi i genitori a 15, il talento di Albuquerque – da sua stessa ammissione – ha sempre trovato nelle difficoltà uno stimolo enorme per andare avanti. E il messaggio pubblicato ieri sul suo profilo personale segue esattamente questa linea.

«Una volta qualcuno mi ha detto che Dio ti spezzerà per posizionarti dove lui desidera. Oggi mi sono svegliato emozionato per una nuova opportunità per crescere e costruire abitudini che mi permetteranno di avere successo nel futuro. Sono davvero grato per tutti i messaggi, pensieri e preghiere che ho ricevuto da tutti voi». E poi la chiusura con l’hashtag #unfazed, ovvero “imperturbabile”.

Da ieri mattina in poi, ovvero dal momento in cui la società biancoblù ha reso noti i risultati della risonanza magnetica, tantissimi compagni, ex compagni e un mare di tifosi hanno scritto a Bamforth frasi di vicinanza e incoraggiamento. Da Polonara («Guarisci presto fratello») a Marco Spissu («Sii forte»), da Jack Cooley («Prego per te Scott, migliore guardia in Europa quesa stagione»).

Poi Rashawn Thomas («Le prove piu dure toccano ai guerrieri più forti») e la Lega di serie A: «Ci vediamo presto». Ancora, Dyshawn Pierre («Siamo tutti con te»). Auguri e solidarietà anche dagli ex compagni, in particolare quelli in maglia Dinamo: Stipcevic, Hatcher, Randolph.
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare