Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Varese-Dinamo replay, in palio c’è il primo posto

Il quarto confronto stagionale fra le due assegna il platonico primato nel girone di Euro cup.  I biancoblù sfrutteranno l’occasione per inserire al meglio McGee e Carter

SASSARI. Sì vabbe’, i primi a sapere e ad ammettere che conta pochino sono proprio i tecnici delle due squadre, ma Attilio Caja per Varese e Vincenzo Esposito per la Dinamo Sassari sanno bene anche che non possono permettersi di far scendere in campo i loro in ciabatte e pigiama.

Stasera (ore 20.30) Varese-Dinamo atto quarto (secondo derby italiano in Europa dopo i due match di campionato) mette in palio il platonico primo posto nel girone K della Europe Cup. Entrambe sono già matematicamente qualificate agli ottavi e un primo o un secondo posto, considerando che è previsto il sorteggio integrale, conta poco. C’è il prestigio, quello sì. Ci sono i tre punti di vantaggio conquistati da Varese a Sassari nel match di andata da ribaltare, c’è una partita da giocare e coach Esposito ha sempre detto che ai suoi chiede mentalità vincente. E stasera è l’occasione giusta per sfoggiarla, anche e soprattutto alla luce della sconfitta di domenica, sempre a Varese, in campionato.

«Ai miei chiedo che giochino sempre dando il massimo. Potremo uscire dal campo sconfitti, capita, ma pretendo che prima tutti abbiano fatto di tutto per vincere», è il tema ricorrente del Diablo. Che ha avuto due giorni sereni per preparare la sfida direttamente a Varese evitando un faticoso su e giù attraverso il Tirreno, per proseguire a lavorare sull’inserimento dei nuovi Carter e McGee e per la completa ripresa di Pierre, che stasera potrebbe riassaggiare il parquet. Ancora fermo invece il play Smith.

Poi, troveranno più spazio del solito le seconde file, ma è un tema già sviluppato sinora in europa, e con positivi risultati. Dall’altra parte Varese farà lo stesso, con un occhio e mezzo al campionato che vive una fase importante. I biancorossi vanno a Trento, la Dinamo ospita Brindisi e tutte e due vogliono consolidare il posto playoff. Arrivare a queste due sfide di slancio è quello che vogliono i due coach, e per questo stasera – pur stando attenti a non farsi male –, alla fine nessuno vorrà perdere e questo vorrà dire che entrambe vorranno

vincere.

Per il primo posto nel girone, per riscattare la sconfitta o confermare la recente vittoria nello scontro diretto, perché è una partita di basket e si va in campo sempre per vincere, anche quando sembra che il risultato conti poco.


 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller