Barbara Boi, una mamma senza ostacoli

Iglesiente, 43 anni, è una specialista delle discipline Ocr e Spartan Race. «Puro divertimento, ed è una sfida interiore»

SASSARI. Barbara Boi, giovane 43enne donna e mamma nata a Iglesias, ha poco a che vedere con i 300 spartani dell’omonimo blockbuster. Nè si immagina protagonista delle mitologiche dodici fatiche di Ercole narrate dall’epica. Eppure Barbara ha una passione, che dal 2015 arde forte nel suo cuore e fra le forti fibre dei suoi muscoli. Barbara Boi è una appassionata di spartan race e gare ocr - obstacle course racing - discipline che su scala mondiale, nazionale e regionale stanno prendendo sempre più piede conquistando sempre più seguaci: perché lontane dall’essere missioni impossibili, perché capaci di mettere in sfida il singolo individuo con se stesso e i suoi limiti.

Le ultime edizioni dello Shardana Challenge l’hanno vista fra le grandi protagoniste sulla sabbia gallurese, la prossima (All Star Challenge, Alghero) la consacrerà ulteriormente come icona al femminile del movimento isolano dal respiro nazionale.

Barbara Boi come una novella Wonder Woman, fra la normale quotidianità ed exploit da super atleta: «Non direi proprio - sorride -. io pratico questo sport, nelle sue varie declinazioni, solo per divertimento. Bisogna essere fisicamente preparati, ma è più una sfida interiore che un semplice allenarsi per raggiungere il top di forma e prestazione».

Un cupido versione mudder scaglia la freccia nel 2015, e scoppia l’amore: «Andavo in palestra, mi allenavo con una amica, facevamo solo pesi. Lei mi parlava delle spartan race, della prima assoluta organizzata nel 2014 dentro la città di Roma. Ero curiosa e ho voluto approfondire il discorso. Mi ha proposto di preparare l’edizione 2015, quella di Orte a circa 70 km dalla Capitale, il top in Italia. Abbiamo tirato dentro anche altri, messo su un team di 13 persone guidato da un coach che ci ha preparato all’appuntamento. Ad aprile abbiamo fatto la gara». Il tono della voce racconta la passione di Barbara Boi, lontana anni luce dall’assillante ossessione: la disciplina pulsa nelle sue vene, sotto la pelle. «Mi mette a dura prova, ma la chiave è l’entusiasmo: considero lo sport una parte integrante della mia vita».

Circa 30 gli eventi cui ha preso parte dal 2015. «A volte arrivo prima nella mia categoria, a volte sono prima fra le donne. Sinceramente non guardo le classifiche, spesso me le mandano gli altri - ride -. Nel 2018 ho vinto la categoria donne 40/45, una soddisfazione per me e il mio coach». Barbara cerca di sfruttare ogni opportunità di partecipare alle ocr e spartan: «Siamo sardi, il mare è la nostra vita ma e il nostro limite. Spostarsi per gareggiare richiede tempo e costa - spiega -. Per questo è importante che associazioni come Shardana Events scelgano la Sardegna per organizzare eventi a tema. Il movimento sardo è cresciuto e conquista sempre più credito in Italia e nel mondo».

Come si conciliano sport, vita, lavoro e il ruolo di mamma? «Bisogna superare i nostri limiti, nello sport e nella vita. Senza forzature, ovviamente. Io vado a correre all’alba per non rubare tempo a mia figlia, alla casa e ai miei impegni. Faccio sacrifici, li faccio volentieri. Questo sport è la mia droga, e vorrei che tutti la provassero per apprezzare gli effetti. La mia bambina ha 6 anni e non vede l’ora che io torni a casa con una medaglia. Lei fa ginnastica artistica, ma credo che prima o poi anche lei scoprirà le divertenti ocr per bambini».

Alghero è già nel mirino: «Ad Alghero mi aspetto di divertimi molto. Il percorso ideale? Non deve mai essere monotono. Credo che i più divertenti in assoluto
siano quelli con salite e discese, rocce, fango, acqua». Un entusiasmo contagioso il suo: «Consiglio a chiunque di provare. A fine giornata, quando la stanchezza si fa sentire io vado in palestra e mi rigenero. Anzi, più sono stanca e più ho voglia di andarci. Bello, e gratificante».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community