nuoto 

La pattuglia sarda a caccia di medaglie

Da oggi a mercoledì a Riccione i campionati italiani giovanili

SASSARI. La Sardegna si presenta in forze ai campionati nazionali giovanili di nuoto, che prendono il via proprio oggi a Riccione. Sono ben 45 gli atleti della pattuglia targata quattro mori che hanno staccato il pass per la kermesse tricolore, che vedrà, nell’arco di sei intensissime giornate di gara, entrare in vasca 2.054 nuotatori in rappresentanza di 573 società.

E nonostante una manifestazione così partecipata, e dall’alto contenuto tecnico, il team isolano non nasconde le sue ambizioni, dato che nelle ultime edizioni è sempre stato capace di portare a casa diverse medaglie dei vari metalli.

I primi tre giorni della manifestazione vedono in vasca il settore femminile, dove le maggiori speranze di exploit si fondano sulla cadetta Giorgia Meloni dell’Atlantide Elmas, che già l’anno scorso è salita due volte sul gradino più alto del podio nelle gare a rana (e non era peraltro neanche la prima volta), e la sua pari categoria Francesca Sechi della Sport Full Time Sassari, che si presenta con in tasca il primato regionale sia cadette che assoluto sulla distanza dei 100 metri misti, mentre fra le juniores in riflettori sono puntati su Alice Maggioni della Green Alghero, che vanta il miglior tempo di qualificazione nei 50 stile libero.

Da lunedì invece la competizione sarà riservata alle varie categorie maschili, e qui le ambizioni isolane sono affidate in modo particolare a Francesco Fenucciu della Promogest Quartu,
che arriva in Romagna con il primo tempo nei 1500 stile libero fra i ragazzi del 2004, e Samuele Congia dell’Antares Iglesias, accreditato del secondo tempo sul 50 stile libero ragazzi 2003. Ma anche tanti altri nuotatori hanno le qualità per mettersi in luce.

Fabio Fresu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller