Dopo l’ennesimo ko la Torres va in ritiro Sanna resta in sella

Serie D. Da oggi rossoblù al lavoro a Santa Maria Coghinas Faccia a faccia tra il presidente Sechi e lo staff tecnico 

SASSARI. La brutta sconfitta incassata domenica al "Sanna" col Cassino, agevolata da un ingiustificato atteggiamento passivo dei rossoblù, non poteva essere digerita senza problemi. Troppo grave lo scivolone per non avere conseguenze ed ecco subito il "castigo", deciso dalla società dopo il ritorno al lavoro sul campo: tutti in ritiro. Fino a domenica mattina, quando si farà rientro in città per vedersela sull'erba di casa contro il Latina.

Dopo un lunedì di necessaria riflessione, il presidente Salvatore Sechi ha preso la decisione che nelle intenzioni vuole essere utile a ricompattare il gruppo e aiutarne la concentrazione in vista dell'impegno, delicatissimo, del prossimo turno. Nella mattinata di ieri il numero uno della società ha avuto un lungo confronto con lo staff tecnico, per capire cosa sta succedendo a una squadra che sembrava in via di guarigione e ha invece avuto una pesante ricaduta del suo male di stagione, che sta avendo effetti devastanti o quasi in classifica. E anche per valutare come affrontare il momento, intervenendo sul presente per non pregiudicare il futuro.

Al termine del confronto la fiducia ha prevalso, tutti restano al proprio posto e a cambiare è solo la location degli allenamenti. Così al termine del lavoro svolto come al solito sul campo di Ossi, squadra e tecnici si sono trasferiti a Santa Maria Coghinas, per alloggiare all'hotel Monti Ruju. Gli allenamenti si svolgeranno nella struttura sportiva "Bajslak" di Valledoria, dove sarà preparata la partita che deve dare la sterzata positiva per quel che resta del campionato.

Mancano solo 7 partite alla fine, non è più tempo di battute a vuoto se si vuole questa salvezza. La soluzione del ritiro in questa fase di sbandamento può rivelarsi utile, per allontanare la squadra dalle voci contrariate di una tifoseria rimasta sorpresa dall'involuzione accusata nelle ultime giornate. Non un castigo,
dunque, ma un invito a ritrovarsi e a reagire. Da Torres. Saranno giorni di duro lavoro e, si spera, anche di confronto tra tutte le componenti rossoblù che devono trovare sul serio, e non solo a parole, unità d'intenti per raggiungere un traguardo che rischia altrimenti di allontanarsi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community