eccellenza verso i playoff 

Nuorese e Sorso girano «una poltrona per due»

NUORO. La Nuorese si ferma a un punto nella rincorsa al Sorso e si accontenta del terzo posto, alla fine del torneo di Eccellenza. Un piazzamento meritato punto su punto che apre la strada allo...

NUORO. La Nuorese si ferma a un punto nella rincorsa al Sorso e si accontenta del terzo posto, alla fine del torneo di Eccellenza. Un piazzamento meritato punto su punto che apre la strada allo spareggio playoff con i biancocelesti sorsesi. In palio uno dei posti di riserva per la serie “D”, mentre quello ufficiale l’ha già conquistato il Muravera, primo con ampio distacco sulle inseguitrici.

Dalla testa alla coda del girone, dove Tortolì e San Teodoro hanno già dato il commiato, triste anche per via della doppia retrocessione in due stagioni. La formazione che farà loro compagnia in Promozione uscirà dalla terna costituita da Porto Rotondo, Stintino e Tonara.

Nuorese-Sorso si giocherà domenica 28 aprile, con molta probabilità al “Nespoli” di Olbia. Leggero vantaggio per il Sorso, cui punto in più in campionato garantisce il passaggio ai playoff nazionali anche in caso di pareggio al termine dei 90’ di gioco (supplementri esclusi).

In casa della Nuorese la circostanza non crea particolari apprensioni. Il cursore di Moncalieri Samuele Rosano: «Abbiamo motivazioni molto forti e le metteremo tutte in campo. Le ultime gare, con quattro vittorie e un pari di fila, hanno detto che siamo in un buon momento di forma. Lo sfrutteremo, perché vogliamo raggiungere la D». Nel caso di vittoria col Sorso i verdazzurri di Fabio Fraschetti avrebbero già un piede e qualcosa in più nella serie superiore, a prescindere dagli scontri successivi che a maggio la metterebbero di fronte contro le seconde di un altro paio di gironi di Eccellenza della Penisola. Gare che andranno a definire la graduatoria finale dei ripescaggi, dove il club di via Aosta vanta per gli ultimi anni tre stagioni in D, una Coppa Italia vinta e questa volta anche la dote di punti portata dal settore giovanile.

Sempre con Rosano un richiamo alla stagione regolare, conclusa domenica con il 3-0 sul Monastir: «Il successo ha confermato il buon momento della squadra. Lo paragonerei alla prima parte del campionato, quando per diverse giornate siamo stati in testa. In quel momento abbiamo anche pensato alla possibilità di vincere il campionato, prima della crisi di dicembre e del ritorno prepotente del Muravera.
Credo che siamo andati secondo le aspettative. Abbiamo dato tutto ed è un gruppo giovane che può crescere». La squadra ora è in permesso premio, mercoledì riprende gli allenamenti in vista dei playoff. Previste nell’intermezzo un paio di amichevoli.

Francesco Pirisi

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller