Fraschetti è certo: la Nuorese si rifarà nel match che conta

Il mister: «Puntiamo molto sulla nostra maggior freschezza Match da affrontare senza pressioni, noi siamo pronti»

NUORO. Il terzo match stagionale tra Nuorese e Sorso, il 28 aprile, si giocherà quasi certamente sul campo neutro di Olbia. In palio c’è il playoff di Eccellenza regionale, che consentirà alla vincente di inseguire il traguardo di un posto nella serie “D” del prossimo anno. In campionato ha prevalso in entrambe le gare la formazione biancoceleste della Romangia. Per la terza sfida, quella che conta di più, l’allenatore della Nuorese, Fabio Fraschetti, è convinto che i valori espressi dal campo questa volta potranno essere diversi: «La squadra ha concluso in maniera soddisfacente un torneo dove credo abbiamo fatto per intero il nostro dovere. La condizione è buona, grazie anche alle cure del preparatore atletico. Non resta che tenere la condizione e andare a giocarci la gara convinti della nostra forza».

La preparazione allo spareggio è iniziata da mercoledì, dopo un paio di giorni di riposo successivi all’ultima gara di campionato, vinta contro il Monastir. Due giorni fa la squadra ha disputato un’amichevole sul campo del Posada. La prossima settimana un altro rodaggio, in quel caso contro il Tonara. Per rifinire la preparazione secondo la tabella di campionato. Ancora Fraschetti: «La cosa migliore credo sia non caricare l’attesa di particolari tensioni e ansie. I giocatori dovranno avvicinarsi al match nella maniera più leggerà possibile». Che nel linguaggio del mister romano non vuol dire tenere basso il livello di attenzione.

«Il Sorso è squadra esperta e ha dalla sua il fatto di giocare da un paio di anni con lo stesso organico – spiega il tecnico – Credo sia comunque alla nostra portata, considerato che in campionato siamo stati divisi da un solo punto, raggiungendo peraltro una quota che l’anno scorso valse la vittoria del campionato di Eccellenza». A questo punto della stagione non appare un handicap per Fraschetti né il fatto che i biancocelesti di Pier Luigi Scotto abbiano dalla loro due risultati su tre sull’arco dei 120 minuti, né la circostanza di avere lasciato agli avversari i sei punti in palio nel campionato: «Loro sono una squadra aggressiva, che pressa e
attacca sulle seconde palle. Una caratteristica che abbiamo subìto nelle due gare precedenti. Rispetto agli avversari penso possa essere dalla nostra una maggiore freschezza fisica, per via della giovane età della nostra rosa – conclude Fraschetti – Dovremmo puntare su questo elemento».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community