Bianco e celeste come i colori della cittadina

LA MADDALENA. L’Ilva nasce nel 1903 e si costituisce in società sportiva nel 1906, come società ginnastica, con presidente il geometra Antonio Cappai. I primi passi compiuti nel settore della...

LA MADDALENA. L’Ilva nasce nel 1903 e si costituisce in società sportiva nel 1906, come società ginnastica, con presidente il geometra Antonio Cappai. I primi passi compiuti nel settore della ginnastica, del podismo (16 e 22 km), del ciclismo, del nuoto e dei giochi in genere, come testimoniato nel libro dello storico e giornalista Gian Carlo Tusceri ‘Ilva: 1903-1993, fascino e leggenda biancoceleste’.

Il bianco e il celeste erano i colori della città e ben presto sono diventati i colori sociali e il simbolo della società sportiva. Il campo di calcio ricavato sulla piazza in terra battuta del Comando militare, mentre uno dei primi tornei si è svolto nel 1913 tra Ilva, l’Arsenale Militare, la Marina Militare e la Torres.

L’Ilva si è iscritta al primo campionato sardo di calcio nel 1926. Dalla maglia bianca, con lo stemma del leone, alla divisa bianca con fascia celeste, alla maglia bianco-celeste, il passo è stato breve. Diverse le versioni delle maglie: bianco-celeste con bande verticali larghe, celeste con banda orizzontale bianca e stemma del leone negli anni ’50,
celeste con la V bianca negli anni ’70. Con la fusione tra l’Ilva e il Maddalena, avvenuta il 14 luglio 1994, la casacca biancoceleste si è trasformata in bianco-celeste-rosso-blu e la vecchia Ilva, poi divenuta IlvaMarisardegna, ora è Ilvamaddalena.

Lorenzo Impagliazzo

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli