galoppo a chilivani 

Bunora De l’Alguer regina sulla pista del “Don Meloni”

CHILIVANI. Pomeriggio intenso ieri al Don Deodato Meloni con le sei prove della sesta giornata della stagione primaverile di galoppo.In apertura Deep Down, sellata da Francesco Brocca sigla la prova...

CHILIVANI. Pomeriggio intenso ieri al Don Deodato Meloni con le sei prove della sesta giornata della stagione primaverile di galoppo.

In apertura Deep Down, sellata da Francesco Brocca sigla la prova per purosangue inglese anziani, condotta da un caparbio Maikol Arras. In retta si presenta al comando Panang Paparaja che aveva azzeccato la partenza a bandierina, ma veniva presto attaccato da Deep Down, che riusciva con un bel cambio di marcia a isolarsi nel tratto finale, lasciando al secondo e terzo posto Panang Paparaja e il risalente Royal West, mentre il sacrificato Buonvicino non va oltre il quarto posto. Copia e incolla per Lady Gavoi e Antonello Fadda, alla seconda vittoria consecutiva. L'allieva del team Cottu si ripete respingendo la compagna di training Vivinca Ollolaesa. Per il terzo buona la prova della debuttante Bella De L'Alguer.

Zarinu timbra la prova per purosangue arabo anziani, ben interpretato da Nino Murru che gradua fino ai 350 finali, per poi aprire il gas all'interno, respingendo la rincorsa di Lares de Pine. L'allievo di Fabrizio Pinna trionfa per i colori di Alfiero Mereu. Terzo e quarto posto per Vulcanobybonorvesu e. La corsa di cartello era la quarta, dove a vincere è stata Bunora De L'Alguer interpretata da Nino Murru, al termine di una corsa d'attesa per poi sfrecciare a centro pista con una progressione imparabile per i suoi avversari. Al secondo posto Cucca De L'Alguer regala la doppietta alla scuderia San Giuliano. Terzo e quarto posto per Balentia Doc e Thomas di Toni. La quinta corsa ha visto protagonista Zio Fester e Nino Murru, al triplo di giornata. Il jockey sindiese risolve la pratica a 250 dal palo, con una chiara dimostrazione di forza. Troppo superiore il portacolori di Piero Cossu, che lascia al secondo posto un generoso Zimbar, mentre chiudevano il quadro i compagni di scuderia Tacitolecito e Urlo de Aighenta. In chiusura di convegno non tradisce le attese Agrifogliodibarbagia, con in sella Francesco Dettori. L'unica cosa che poteva mettere in discussione la vittoria è la piegata finale, la quale si mostra senza feeling
con il Clodiano, corretto all'ingresso in retta da Dettori, che con una tempistica perfetta chiude la porta al positivo Aldelbaran. Terzo e quarto posto per Alfa by Ultana e il debuttante Animosudezamaglia. Appuntamento a venerdì 17 con la settima giornata.

Bruno Murratzu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli