Filippo Tortu vuole il record dei 200

A Roma il 6 giugno l’azzurro sfiderà Lyles. Il primatista italiano dei 100 nominato cavaliere: «Mi riempie di orgoglio»

ROMA. Stelle azzurre e tanti big mondiali sono pronti a illuminare la 39esima edizione del “Golden Gala - Pietro Mennea”.

Il 6 giugno allo stadio Olimpico di Roma, nella quarta tappa della Iaaf Diamond League 2019, il pubblico potrà assistere alle performance nel salto in alto del campione europeo indoor Gianmarco Tamberi e del primatista italiano dei 100 metri Filippo Tortu, impegnato sui 200 in una sfida che promette scintille con Noah Lyles.

Il 21enne statunitense, già campione del mondo juniores nei 100 a Bydgoszcz nel 2016 proprio davanti allo sprinter azzurro, è sceso lo scorso anno a 19”65, crono che lo colloca tra i grandi favoriti per il titolo mondiale nella prossima rassegna a Doha. «L'obiettivo minimo è il primato personale. Due anni fa ho fatto 20”34, ma non so proprio cosa aspettarmi. Ho tanta voglia di correre i 200 anche per capire se posso farli alla rassegna iridata di Doha. Roma, quindi, sarà una gara fondamentale per quest'anno, ma anche per il prossimo, quello di Tokyo», spiega Tortu di rientro dalle World Relays di Yokohama, con in tasca il pass per i Mondiali di Doha con la staffetta 4x100 e il secondo tempo azzurro di sempre. «Ci sono molti dei migliori e sarà bello sfidarli- aggiunge il 20enne brianzolo delle Fiamme Gialle nel corso della presentazione dell'evento al Salone d'Onore del Coni-. Non vedo l'ora di capire come posso esprimermi e quanto posso arrivare vicino. Lyles è il più forte atleta al mondo, sarà dura ma proverò a prendermi una bella rivincita». Intanto ieri Tortu è stato nominato cavaliere a Palazzo Chigi “per aver migliorato il record italiano nei 100 metri che apparteneva a Mennea”.

«Mi riempie di orgoglio come italiano, finanziere e atleta essere insignito del Cavalierato
della Repubblica. Grazie ai valori con i quali la mia famiglia mi ha cresciuto, ho sempre inteso lo sport come un modo per rappresentare nel mondo il nostro Paese. Da oggi mi sento di avere una responsabilità in più e sono fiero di poter avere questo ruolo nel mondo».



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller