La Dinamo in Europa ora cresce di livello

Ottavo anno di fila oltre confine: sarà EuroCup o Champions

SASSARI. Sabato partono i playoff scudetto della serie A di basket. La Dinamo scatta dalla piazzola numero 4 e comincia la serie (ore 20.45) in casa contro Brindisi. Serie al meglio delle tre vittorie in cinque gare nei quarti e in semifinale, poi chi calerà per il primo il poker veste tricolore.

La Dinamo si prepara, forte di nove vittorie consecutive in campionato, sedici considerando la Fiba Europe Cup. La Dinamo del Poz lavora a tutto entusiasmo per centrare un nuovo traguardo, l’ultimo della stagione. Il primo è stato l’accesso nelle Final Eight di Coppa Italia, il secondo andare bene in Europa ed è andata strabenissimo, con la vittoria. Il terzo obiettivo era l’ingresso nei playoff dopo un anno di buca. Fatto. Ma c’è anche un quarto obiettivo che è già stato tagliato dai biancoblù, ed è l’accesso nelle coppe europee per l’ottava stagione di fila.

Attenzione, spoiler: il quarto posto nella regular season conta, ma non del tutto. A decidere in quale coppa andrà la Dinamo saranno i playoff. E attenzione soprattutto a un altro aspetto: l’aver vinto la Fiba Europe Cup non dà diritto alla Champions League Fiba ai sassaresi, che il posto se lo dovranno guadagnare sul campo. E questo punto è stato chiarito direttamente dalla Fiba.

In ogni caso, la Dinamo ha già due certezze. La prima è che in Europa ci andrà sicuramente. La seconda è che ci andrà salendo un gradino rispetto alla scorsa stagione perché o disputerà la EuroCup Eca, la seconda manifestazione della società che governa l’Eurolega, oppure la Fiba Champions League, o Bcl che dir si voglia.

Il quadro di partenza per la prossima eurostagione è il seguente: l’Eca garantisce un posto a Milano in Eurolega e due nella EuroCup, alle prime due classificate nei playoff. Se lo scudetto va a Milano, l’Olimpia resta comunque in Eurolega e per l’EuroCup si scala. E per decidere chi è terza a quel punto conta la classifica al termine della stagione regolare. La Fiba invece guarda solo alla classifica, e prevede due italiane in Champions e due in Europe Cup. Il totale fa sette squadre dentro, e va considerato che secondo voci attendibili l’Eca – come l’anno scorso con Torino – ha intenzione di assegnare una wild card all’Italia per l’Eurocup. E fanno otto, con la Dinamo comunque dentro, e anche da ultima nei playoff comunque al di sopra della Fiba Europe Cup del 2019 perché Cremona rinuncia, e ci sono anche le wild card Bcl. Venezia potrebbe continuare a preferire la Bcl, come Avellino. Se tutto finisse come è oggi, la Dinamo quarta sarebbe in EuroCup. Ma potrebbe essere scavalcata da Trento che preferisce l’Eurocup, che garantisce meno introiti “federali” rispetto alla Bcl. Chi vince la Champions intasca un milione e ha 50.000 euro solo per l’ingresso, chi vince l’Eurocup si aggiudica 500.000 euro. In ogni caso la Dinamo – che ha ottimi rapporti sia con Fiba che con Eca –, conferma la sua dimensione
europea e sale di un livello. Eca e Fiba apprezzano Sassari e la Dinamo, più che alla capienza guardano all’indice di riempimento dei palazzetti e all’efficienza organizzativa, e gli stranieri firmano più volentieri per una squadra che gioca oltre confine. L’EuroDinamo continua.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community