Auto, al via il rally Italia Sardegna: Ogier difende il primato

Prima tappa giovedì 13 ad Alghero. Tanak e Neuville in agguato

ALGHERO. Prende il via domani, alle 16, dal porto di Alghero la 16/a edizione del Rally Italia Sardegna. La tappa italiana del FIA World Rally Championship, ottava nel calendario della serie iridata, offre numeri da record con 92 vetture allo start, 22 nazioni rappresentate, 20mila presenze tra piloti, team, addetti ai lavori, giornalisti, tifosi e appassionati. Oltre ai big del Mondiale Rally, da sottolineare la presenza di ben 50 equipaggi italiani, tra i quali i migliori protagonisti delle serie nazionali per il Campionato Italiano Rally, il CIR Junior e il CIR Terra.

Quasi 1400 km complessivi di rally, divisi su 19 prove speciali con il primo crono spettacolo d'apertura che partirà alle 17 nell'Ittiri Arena Show. Tra le undici WRC Plus la più attesa sarà la Citroen C3 WRC di Sébastien Ogier e Julien Ingrassia. Il leader francese, a quota tre nell'albo d'oro del RIS, dovrà difendersi dai due rivali più quotati, Ott Tanak con Martin Jarveoia su Toyota Yaris WRC che arriva in Italia dopo l'ultimo successo in Portogallo, distante appena 2 punti da Ogier nell'assoluta, e dal belga Thierry Neuville che ritorna ad Alghero dopo la vittoria del 2018, sempre

affiancato da Nicolas Gilsoul sulla Hyundai NG i20 WRC. Quattro i team ufficiali in corsa per il titolo costruttori, che vede Hyundai attualmente al comando, seguita da Toyota e Citroen, quarta Ford MSport che punta sul britannico Elfyn Evans affiancato da Scott Martin su Fiesta WRC. (ANSA)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community