Oggi è il grande giorno di Nainggolan

Il centrocampista belga sarà presentato alle 19 alla Sardegna Arena: ci sarà un momento dedicato anche ai tifosi

CAGLIARI. In casa Cagliari l'exploit dell'estate che porta al centenario e al mezzo secolo da uno scudetto inciso nel granito, dà suggestioni infinite. Ieri il Ninja - che oggi svolge le visite mediche - è scomparso dai radar. Il colpo è storico. E il belga sarà presentato oggi alla Sardegna Arena alle 19, con un momento dedicato anche al pubblico.

Ma il suo arrivo non chiude un mercato con almeno due incertezze e nove punti interrogativi. Pur con il tira e molla su provvigioni al procuratore e i dubbi del Boca Juniors, la telenovela Nandez mostra qualche crepa. Il Cagliari che dice di aver chiuso l'acquisto con diciotto milioni di euro, il Boca che lo richiama in patria, la mezzala di Punta dell'Este che frena. Un guazzabuglio. Anche perché dopo l'arrivo del Ninja, il centrocampo si affolla e negli ingorghi, anche per gli equilibri dello spogliatoio, c'è da stare attenti. La seconda incertezza riguarda Defrel. L'attaccante francese ha chiuso anche i dettagli per l'approdo alla Sardegna Arena. Ma la trattativa non si sblocca. Il nodo pare sia la richiesta della Roma di avere per giugno l'opzione su Cragno. Sempre in arrivo, si segnalano sulla giostra Ounas (Napoli) e Pellegrini (Juve). Ma su quest'ultimo, che lo scorso campionato ha giocato il ritorno in rossoblù, balza evidente una riflessione: con Pajac e Lykogiannis ancora in rosa, come si mette?

E siamo ai nove in altalena. Ad alcune cinture nere quali lo stesso Pajac, Romagna, Joao Pedro, Bradaric e Farias, fino a Despodov, Han, Ragatzu e Colombatto. Il decimo del bouquet potrebbe essere Ionita. Sì, la mezzala moldava rischia di ritrovarsi in panca con l'arrivo di Nainggolan. E come tutti, si guarda attorno. Di fatto, la società deve vendere. E non è facile, se gli altri sanno che hai bisogno di sfoltire le fila, farlo al meglio. Da Romagna, che piace al Sassuolo, a Joao che pareva ballare tra Genoa, Atalanta e Lazio, a Bradaric che ha richieste dal Paok Salonicco campione di Grecia. Ma il caso più inquietante riguarda Farias. Mentre pareva fatta con il Lecce neo promosso, le cose si sono inceppate. Ed è spuntato il Sassuolo. Ma il tempo passa e il brasiliano vive ad Asseminello da separato in casa. Insomma, le possibili acquirenti ci sono ma il problema era e rimane il prezzo. Che da sempre
si fa in due. Tra le seconde linee, Han pare vada al Sion, Despodov in prestito in B, Ragatzu potrebbe avere un'altra chance mentre Colombatto, con l'Argentina ai mondiali Under 23, sarà ceduto. Infine, Biancu e Pinna, l'anno scorso in C con l'Olbia. Uno dei due partirà in prestito.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community