dopo ternana-Olbia di coppa 

Filippi: «In emergenza ma applaudo i miei»

OLBIA. Sarebbe stato facile soccombere sotto i colpi della Ternana. E invece, l'Olbia regala la prima rimonta della stagione, che non coincide con la prima vittoria, ma è quantomeno un segnale...

OLBIA. Sarebbe stato facile soccombere sotto i colpi della Ternana. E invece, l'Olbia regala la prima rimonta della stagione, che non coincide con la prima vittoria, ma è quantomeno un segnale positivo - lo dirà subito Filippi al termine del match.

Il 3-2 di domenica poteva diventare una larga sconfitta, lo testimoniano le prime reti di Proietti e Ferrante; poi però nella ripresa i bianchi hanno tirato fuori dal cilindro il gol al debutto di Parigi e il rigore di Ogunseye. Il sogno sarà infranto a soli tre minuti dal termine, con la terza rete per i padroni di casa di Paghera. La prossima sfida di Coppa Italia sarà l'11 agosto contro il Rieti.

«Faccio subito i complimenti alla squadra perché eravamo in emergenza numerica e i ragazzi ci tenevano a fare una buona prestazione da dedicare al nostro capitano, che in settimana ha avuto dei problemi familiari e non è potuto essere dei nostri», le prime parole del Filippi post-Ternana.

Parla di «spunti interessanti e un buon fraseggio, anche se non continuo. In campo avevamo quattro debuttanti e ci sta, per questo, soffrire un avversario a cui chiaramente faccio gli applausi». La costruzione dell'Olbia va avanti. La squadra, tornata lunedì da Terni, ha svolto lavoro di scarico in palestra e in piscina al Geovillage, domani ripartirà per Buddusò. C'è ancora qualche settimana prima di affacciarsi al campionato.
A cosa può ambire la compagine gallurese? «Credo che per una squadra come l'Olbia non sia produttivo parlare di traguardi. Sono fermamente convinto che, nel concreto, il nostro unico obiettivo debba essere quello di migliorarci giorno dopo giorno».

Paolo Ardovino



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community