gara combattuta 

Inutile la vittoria del Taloro è il Ghilarza ad andare avanti

ABBASANTA . Non basta la vittoria, al Taloro Gavoi, e alla fine, grazie al 2 a 1 dell'andata, è il Ghilarza a passare il turno dei sedicesimi di Coppa Italia, dove incontrerà la Nuorese. Partita...

ABBASANTA . Non basta la vittoria, al Taloro Gavoi, e alla fine, grazie al 2 a 1 dell'andata, è il Ghilarza a passare il turno dei sedicesimi di Coppa Italia, dove incontrerà la Nuorese. Partita molto fisica, con pochi sprazzi di gioco ragionato, ma d'altra parte è normale a inizio stagione e col campionato non ancora cominciato. Si gioca ad Abbasanta, in verde i ghilarzesi e bianchi con inserti rossoblù i barbaricini. Il primo tempo vede una leggera supremazia del Ghilarza, che però quasi mai si concretizza in occasioni da rete: la partita si gioca soprattutto a centrocampo. Primo intervento di Cibei al 13', senza preoccupazioni dopo un bel tiro dalla distanza di Pusceddu. Al 16' Ghilarza ancora pericoloso, fermato da un bell’intervento di Camara. Al 26' il Taloro spreca una punizione pericolosa, con un rasoterra che esce di parecchio effettuato da Atzeni. Al 40' il Ghilarza è in avanti, con Pusceddu che rischia di andare da solo verso il portiere e viene fermato irregolarmente da Mastio, che si prende il giallo. Due minuti dopo il Gavoi recrimina per un calcio di rigore non assegnato su un contatto dove ha la peggio Falchi. Ancora al 47' il Taloro è costretto a ricorrere a un fallo da ultimo uomo su Caddeo: giallo per Camara, ma il contatto sembra leggero. Nel secondo tempo cambia la musica, i barbaricini sono molto più determinati. Subito una punizione dal limite si stampa sulla barriera e al terzo minuto il ghilarzese Podda cerca la conclusione dalla distanza: di poco sopra la traversa. Al 54' occasione d'oro per il Taloro, con un bel tiro da posizione angolata di Atzeni che Fadda respinge con un bell'intervento. Al 58' arriva il vantaggio degli ospiti, con un gran tiro di Littarru libero al vertice dell'area piccola. A nulla servono le proteste dei ghilarzesi per un presunto fuorigioco. Il Ghilarza prova a chiudere i conti, ma il gol di Chergia – grande incornata su calcio d'angolo – non viene convalidato per una spinta. A questo punto i padroni di casa sembrano quasi ritrarsi, mentre il Taloro le prova tutte, spesso però con confusione. Al 90' azione pericolosissima dei rossoblù, con due uomini soli davanti al portiere, fermati per fuorigioco.
Pochi minuti dopo i barbaricini pasticciano in difesa e solo un grande intervento di Cibei in uscita impedisce il gol a Caddeo. La partita si chiude con una punizione pericolosa sprecata dagli ospiti e il Ghilarza ottiene il passaggio agli ottavi di Coppa.

Davide Pinna

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community